giovedì 3 settembre 2020

Fanano, le Cascate della Rovinaccia e del Doccione

Glauco Silvestri
Altro centro nevralgico delle mie vacanze è stato Fanano. Da lì son partite alcune delle escursioni più interessanti, tutte - in un modo o nell'altro - legate all'acqua.
Non è molto distante da Sestola, è un punto di riferimento del Parco Naturale del Frignano, si trova a 640 metri sul livello del mare è ha circa 3000 abitanti.




Il centro storico di Fanano è affascinante per via della sua bella piazza, dei vicoletti che conducono ad angoli inaspettati, e delle sculture in pietra, spesso affisse ai muri delle abitazioni.




E' anche il punto nevralgico per diverse escursioni, sia a piedi, sia in auto. Alla nostra prima visita a Fanano, dopo aver dedicato una mattinata nel paese, abbiamo poi rivolto il nostro interesse a due belle cascate.




Le Cascate della Rovinaccia si raggiungono dal cimitero di Canevare, una frazione di Fanano molto affascinante. Il percorso - nel periodo in cui lo abbiamo percorso - è in fase di sistemazione, e a causa delle forti piogge, oltre al fango, è franato in alcuni punti impedendo di raggiungere le zone più interessanti da cui osservare le cascate. 





Le cascate sono quindi difficili da ammirare e fotografare, in compenso il percorso offre molti spunti di interesse, tra cui un Metato completamente avvolto dalle piante. 
Cos'è un Metato? E' una costruzione in mezzo al bosco che, in passato, veniva utilizzata per essiccare le castagne.





Le Cascate del Doccione sono invece vicine alla piccola frazione di Felicarolo. La cascata principale ha un salto di 24 metri, e nel complesso il gruppo di cascate copre 120 metri in verticale.





Si raggiungono molto facilmente, un percorso attrezzato e adatto a tutti. Poi, dal punto panoramico, ci si deve arrampicare per poter catturare scorci diversi dal solito, e soprattutto, per raggiungere il Rifugio Taburri, ci vogliono circa 20 minuti, e da lì... Be', partono altri percorsi interessanti che lascio a voi l'onere di scoprire.





In questo caso lo spettacolo è assicurato... Le foto parlano da sole, non credete anche voi?





Tutte le foto sono state scattate con la mia FZ300.

Per maggiori info: qui, qui, qui, e qui.




Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')