sabato 3 dicembre 2022

Falla Girare: The Last Joint

Glauco Silvestri
Ohh... Finalmente un film di fantascienza originale! Ok, non fraintendetemi... Stavo scherzando. Però, neppure tanto. 

Falla Girare è un film italiano, con quel brillante interprete che tutti conosciamo nelle veci del vice-ispettore Coliandro, ma il cui nome è invece Giampaolo Morelli. Non è la prima volta che parlo di un film, su questo blog, in cui lavora Morelli. E' vero che il suo nome è spesso legato a quei mattacchioni della Manetti Bros, ma ha fatto anche altri lavori, e Falla Girare è uno di questi.

Fantascienza, dicevamo... Ebbene la vicenda è ambientata in un futuro prossimo, dove - a causa di una malattia diffusasi tra i vegetali - la Cannabis si estingue. La sua scomparsa è una tragedia epocale, il numero di suicidi aumenta a dismisura, e la razza umana sembra divenuta predata dalla società frenetica che si è costruita attorno. A poco servono le alternative prodotte chimicamente... Se il baratro non è proprio all'orizzonte, c'è comunque chi già ne presagisce l'arrivo.
Siamo in Italia, e un noto influencer - Natan - è caduto in disgrazia per un incidente accaduto durante il compleanno della compagna, alla quale vanno a fuoco i capelli a causa delle 'candeline' messe sulla sua torta. Da quel momento viene chiamato Natan l'incendiario, o una roba simile, e la sua immagine è irrimediabilmente compromessa. Caso vuole che, durante l'ennesima intervista con una rivista scandalistica, l'influencer trovi una piantina di cannabis nascosta in una statua della villa da lui acquistata di recente. La villa, prima del suo acquisto, era appartenuta a un membro della malavita che... Aveva fatto una brutta fine proprio per il possesso di quella piantina.
Natan, il fratello, e il giornalista presente per caso nell'abitazione dell'influencer al momento della scoperta, si mettono in testa una folle idea... Riportare la cannabis al mondo. Per farlo, però, c'è bisogno di un'altra piantina, perché loro hanno il maschio, e nell'orto botanico del Vaticano è conservata l'ultima femmina della specie.

Non vado oltre, per non rovinare la sorpresa. Posso solo accennare al fatto che l'impresa sarà complicata dalla presenza di trafficanti di stupefacenti, polizia in incognito, un padre delinquente... E chevvelodicoafare... Mi son divertito un mondo nel vederlo. Ovvio! E' una goliardata fuori dalle rime, ma ci sono buoni effetti speciali (n.d.r. Non hollywoodiani, ma stanno in piedi per questo tipo di prodotto), un ritmo piacevole, scene surreali, ed è pure ben interpretato.

Per certi versi mi ha ricordato Alex l'Ariete. Ok, quello era un prodotto trash che più di così non si può, e Falla Girare è molte spanne sopra per la qualità che propone, ma a me aveva divertito alla stessa maniera, per l'ingenuità di alcune scene, per il suo strizzare l'occhio a prodotti commerciali americani (Alex l'Ariete si 'ispirava' a piè pari da Cobra, a mio parere), per... Non so neppure spiegare bene il motivo.

A ogni modo, senza pretese, questo film diverte, Morelli dimostra una volta di più di essere in grado di calarsi nei panni di personaggi variopinti e mai facili da interpretare, e alla resa dei conti, non posso che consigliarvelo.  




Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick, ora disponibile anche in 4K.

Scopri i miei ebook cliccando QUI


mercoledì 30 novembre 2022

Miss. Sloane - Giochi di Potere

Glauco Silvestri
Sinceramente no, non mi è piaciuto! Miss. Sloane non mi è piaciuto affatto. Gli ingredienti possono anche esserci tutti quanti. Gli interpreti sono quasi tutti privi di spessore, a parte forse la protagonista, che però è priva di sfumature (anche quando dovrebbe averne), per cui è comunque difficile avere stima, o provare empatia, o simpatia, per colei che è al centro della vicenda... E dire che il film dovrebbe parlare di una legge controversa che avrebbe il compito di regolamentare il mercato delle armi negli Stati Uniti. Come dice Miss. Sloane davanti alla commissione d'inchiesta, a lei, della legge in questione, poco importa. A lei interessa la sfida, lei cerca la vittoria e basta!

Il film avrebbe tutte le carte in regola per raccontare una vicenda carica di punti di riferimento. Abbiamo una donna brillante, energica, priva di scrupoli e sicura di sé. Abbiamo un dibattito fondamentale sul secondo emendamento della costituzione degli Stati Uniti. Abbiamo tutti gli ingredienti per un piatto succulento e...
E... Mi raccontate solamente il conflitto tra la Sloane e la società che ha abbandonato? Vi concentrate solamente su una questione di potere e ripicche nel mondo dei lobbisti americani? Davvero?
Il film ci racconta poco della Sloane, se non la sua assoluta dedizione al lavoro. Non ne conosciamo i retroscena se non per qualche pillola (stimolanti) presa di nascosto e un Gigolò che compare in qualche situazione sporadica (e del tutto gratuita) per una sveltina senza troppe pretese.

Niente o quasi sulla legge per il controllo delle armi, sui personaggi che lottano da anni per quella legge, se non - per motivi funzionali a quanto detto prima - la vicenda di una del team che ha subito un brutto trauma in passato, e di cui la Sloane si approfitta senza troppi drammi emotivi.
Niente o quasi niente sulla donna che è la Sloane. Una donna di potere, una donna che schiaccia gli uomini con il suo tacco 10, una donna forte in un mondo di uomini di potere. Non sappiamo nulla di lei, della sua vita, della sua personalità. Sappiamo solo che è dedita al lavoro e agli stimolanti. Poteva essere un Gordon Gekko al femminile. Vi immaginate come potrebbe essere un Gekko al femminile? Il film ci mostra invece... Che cosa? Mai una emozione, al massimo un viso contrito che subito sfuma in una visione a grand'angolo e in controluce, così che tutto quanto si trasforma in una silhouette piatta.

Mi spiace dirlo ma questo film è un'occasione mancata!




Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick, ora disponibile anche in 4K.

Scopri i miei ebook cliccando QUI


lunedì 28 novembre 2022

Cesenatico... Ancora!

Glauco Silvestri
Si, vero! A Cesenatico ci andiamo spesso, e forse vi interessa poco vedere e vedere nuovamente foto della spiaggia, del grattacielo, del porto-canale, della statua dedicata ai marinai... Ma a noi piace, e quando arriva Natale, c'è anche il presepe sulle barche... Ma lo stanno ancora allestendo. L'inaugurazione, immagino, sarà come da tradizione l'8 dicembre. Faremo in tempo a tornare per fotografarlo, come ogni anno, più avanti.

Intanto... Passiamo alle foto, in questa occasione scattate col mio iPhone.






In questa occasione abbiamo approfittato anche per fare un po' di plogging improvvisato. Avevamo solo i sacchetti per i bisognini di Sansone, per cui ci siamo limitati alla raccolta di plastiche piccole, quelle che poi riusciamo a donare per il riciclo a un'ente che conosciamo...





E poi... Grande rivelazione! Ci saremo passati davanti decine di volte. Ma solo ieri ci siamo resi conto che avevamo di fronte un bunker della seconda guerra mondiale... 






Spero che gli scatti vi siano piaciuti. Nel caso... Lasciate un commento qui sotto.


Volete prenotare un soggiorno in questo splendido luogo? Cliccate qui per avere uno sconto del 10%.
Volete guardare altri post dedicati ai miei viaggi? Consulta la Mappa aggiornata cliccando qui.



Scopri i miei ebook cliccando QUI


sabato 26 novembre 2022

Syncronic

Glauco Silvestri
Mi è piaciuto Syncronic. Credo sia tratto da un fumetto... Ehm, no! La trama sembra differente. Il film è comunque 'tanta roba'. Ma non aspettatevi un film pieno di azione ed effetti speciali spettacolari. Qui gli effetti speciali ci sono, ma sono discreti, e forse anche un po' low budget rispetto ad altre pellicole, ma a noi interessa? No, a noi interessa la trama, e quella è affascinante (per quanto abbia qualche buco qua e la).

Trama: Due paramedici si imbattono sempre più spesso in casi di overdose da droghe legali. Spesso le vittime di questa sostanza sono in fin di vita, spesso con ferite gravi, inferte da armi strane, o in condizioni fisiche difficili da spiegare nel contesto in cui vengono trovate. Se all'inizio si pongono poche domande, ognuno preso dai propri problemi famigliari (uno in crisi con la moglie, e la figlia prossima a lasciare casa per andare al college, l'altro alle prese con una brutta malattia, solitario, capace di trascorrere le notti nel letto di donne sempre diverse), le cose cominciano a cambiare quando uno dei due nota che negli ambienti dove trovano le vittime, è sempre presente la confezione di una droga legale chiamata Syncronic.
Poi... La figlia di uno dei due paramedici scompare, i suoi amici avevano assunto il Syncronic, e la vicenda entra quindi nel vivo! 

Ma non vi svelo nulla perché non voglio rovinare la parte più emozionante della pellicola, che all'inizio parte lenta, quasi dormiente e tutt'altro che orientata a narrare una storia di fantascienza. Poi c'è la svolta, e per quanto alcuni dettagli stonino, se sospendiamo la credulità per un'oretta, il film diventa davvero piacevole. 

Rimane solamente una domanda senza risposta: Perché alla fine, lui, per tornare, non si aggrappa all'amico?

La risposta la lascio a voi, dopo che avrete visto il film.




Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick, ora disponibile anche in 4K.

Scopri i miei ebook cliccando QUI


Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts



Cerca sul Blog



')