mercoledì 8 luglio 2020

I Prati di Mugnano: Sella di Monte Mario

Glauco Silvestri
Oggi vi propongo una bella escursione. Non ricordo se in passato io vi abbia già condotti ai Prati di Mugnano. Non è sicuramente la prima volta che ci vado e, ogni volta, per quanto mi prometta di non fare foto e di godermi il paesaggio, finisco sempre per tornare a casa con una bella collezione di scatti... Anche senza fotocamera, perché si fa di necessità una virtù, e in casi estremi il cellulare va benissimo.




A ogni modo, questa volta ero perfettamente attrezzato. Avevo la mia nuova e fiammante FZ300, con cui sto ancora prendendo confidenza, e il piccolo Fimi Palm
Ho lasciato a casa giusto il drone, perché in questo caso non aveva molto senso averlo a disposizione.



La partenza, sempre dal parcheggio, ci conduce verso la collinetta dove sorgono due costruzioni ormai abbandonate. Da lì i sentieri si diramano in una miriade di direzioni. Scelta quella della Sella di Monte Mario, ci siamo armati di grande energia e... Ci siamo inoltrati nel bosco.



La natura è ovviamente padrona lungo il percorso. Devo dire che gli unici momenti di fastidio li ho avuti osservando i canali scavati dalle moto da cross, che ogni tanto invadono i sentieri per divertimento... Ma devastano sia i sentieri, sia la pace di quei luoghi incredibili.


I prati di Mugnano sono famosi per - per l'appunto - i prati. Sono immensi, verdi, piacevoli da vivere, sia per una grigliata con amici, sia per leggere un libro in tranquillità.





Ma ci sono anche i boschi, e le colline circostanti. Come Monte Mario, che non è altissimo, ma ha una forma molto particolare, e il nostro percorso ci ha permesso di arrivare in cima, scavallare, e tornare indietro ammirando un paesaggio splendid... va bé, in mezzo c'è il nuovo tratto autostradale... Però il resto è un vero spettacolo!


Si cammina a lungo, e si incontra anche un altro percorso famoso: La via degli Dei.


Per tornare indietro imbocchiamo infatti questo splendido cammino che conduce fino a Firenze, ovviamente noi ci siamo diretti verso Bologna... 

Qui di seguito potete guardare un 'breve' video dell'intera escursione...


Unico peccato? Da qualche anno il rifugio situato in questo splendido parco è chiuso. Niente crescentine e tigelle, niente affettati, niente piatti montanari da degustare prima di ritornare in città... Ma la giornata è stata comunque splendida.




Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')