sabato 18 maggio 2019

Le Salse di Nirano - #Fotografia #Viaggi #Natura

Glauco Silvestri
Nirano è un piccolo borgo del modenese - a pochi minuti da Fiorano, per intenderci - e completamente immerso nella natura. Questo luogo è famoso per la sua riserva naturale, e per le "salse", che non sono intingoli a base di aceto balsamico, bensì dei fenomeni naturali davvero incredibili.
Nirano è uno dei centri più importanti per quanto riguarda questi fenomeni geologici, forse il più grande in Europa, e... Ma cosa sono queste Salse di Nirano?

Nel Bosco

Sono dei fenomeni vulcanici argillosi che si generano spontaneamente a causa di una fuoriuscita di gas idrocarburi dal sottosuolo. La particolarità di questi 'vulcani' nasce dal fatto che tra i depositi di idrocarburi e gli strati argillosi del terreno sono presenti delle sacche d'acqua salata (n.d.r. da qui il termine Salsa) di origine antichissima, che venendo spinta in superficie dai gas, bagna l'argilla trasformandola in fango, e fuoriesce dal sottosuolo sotto forma di piccoli (mica tanto) coni argillosi da cui poi erutta come avverrebbe in un vulcano normale.

Tra i fiori

La riserva naturale di Nirano offre quindi l'occasione, camminando all'aria aperta, di ammirare questi strani fenomeni. L'area è ben strutturata, e i camminamenti sono circoscritti perché il terreno non sempre sicuro. Ci sono zone in cui l'acqua emerge formando laghetti salati, zone in cui si formano i vulcani argillosi, e tutto ciò è spesso coperto da piante alte e molto fitte, tipiche di questo tipo di clima e terreno, che rendono davvero difficile capire cosa si calpesta e dove si stia veramente andando.

Vulcano

Colata argillosa

L'esperienza è davvero indescrivibile, perché questi vulcani si riservano uno spazio tutto loro. La vegetazione tradizionale viene completamente coperta di argilla, e attorno ad essi sorge una sorta di anello di piante del tutto differenti da quanto ci si aspetterebbe, piante capaci di sopravvivere in terreni argillosi con un alto tasso di salinità. Piante davvero strane, sembrano quasi secche, ostili, e ben si adattano a questi incredibili fenomeni naturali.

Farfalla

La cosa più affascinante è proprio l'osservare i vulcani. Alcuni sono ormai spenti, il che può avvenire sia per l'esaurimento della sacca di gas, sia per l'esaurimento della 'cisterna d'acqua salata'. Altri invece sembrano inerti, ma se li si guarda con attenzione, si può notare che lentamente, dalla loro bocca, fuoriesce un fango più liquido, che lento, a volte lentissimo, altre volte invece più spedito, cola sul fianco del cono.

Bolle


E poi, magari, proprio di fianco a un cespuglio, ecco che compare una piccola pozzanghera che, ogni tanto libera qualche bolla di gas, e sotto sotto, sta spingendo fuori l'argilla, e lo si nota dal fatto che l'acqua non è limpida, bensì torbida, densa, fangosa.

L'area è ovviamente aperta al pubblico, e oltre ai vulcani argillosi, offre percorsi affascinanti che permettono di camminare nella natura, tra i calanchi, e gustare un ambiente incontaminato in tutta tranquillità. Sono presenti anche alcune strutture di accoglienza, un centro informazioni, diversi centri didattici, che possono diventare un diversivo, una fonte di informazioni per adulti e piccini. E per finire, ovviamente, sono possibili anche visite guidate.

Maggiori informazioni le potete trovare qui, qui e qui. Le mie foto sono invece disponibili qui, su Flickr.



Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')