giovedì 18 giugno 2020

Le Grotte di Labante

Glauco Silvestri
In verità, il luogo di cui vi parlo oggi è un posto che ho visitato ormai cinque anni fa. Ne avevo parlato sul blog, probabilmente, prima che questo venisse rivoluzionato e avesse un reboot. 


Per questo motivo, cercando nella storia di queste pagine, non si trova nulla sulle Grotte di Labante ma...
Volendole inserire in questa mappa, ho pensato di tornare a parlarne, tanto poi che il ricordo di quella giornata è ancora piuttosto vivo.



La Grotta di Labante, nel territorio di Castel d'Aiano è la più grande grotta primaria nei travertini d'Italia e forse una delle più grandi del mondo. Queste cavità naturali, infatti sono molto rare, e soprattutto, difficilmente superano i 4-5 metri di lunghezza. Le Grotte di Labante raggiungono addirittura i 51 metri con un dislivello di 12.





Sopra la grotta è presente una cascata naturale alimentata dalla stessa sorgente che ha dato origine alla formazione calcarea. Se viene osservata con il sole alle spalle regala un arcobaleno molto suggestivo. 




Cunicoli e pertugi consentono di visitare le grotte all'interno delle quali è possibile ammirare l'azione naturale dell'acqua che ha plasmato vegetali e cristalli di calcite dalle forme più strane. 




Le Grotte di Labante sono al centro di un bellissimo parco adatto a escursioni a piedi o in bicicletta. Da qui partono diversi percorsi, e noi ne scegliemmo uno, diretto - se non ricordo male - a dei rifugi naturali usati durante la seconda guerra mondiale e note come Tane del Paroletto.




Il percorso ci ha offerto molte curiosità, ma non ci ha portati a destinazione perché, a un certo punto, è divenuto impraticabile a causa dei rovi. 


Siamo perciò stati costretti a ritornare sui nostri passi, ma prima di essere nuovamente davanti alle splendide cascate, ecco che abbiamo trovato una mandibola a terra!


Maggiori informazioni sulle grotte sono disponibili quiqui e qui.



Scopri i miei ebook cliccando QUI






About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')