venerdì 23 ottobre 2020

Rio Ramato e i Calanchi d'Africa

Glauco Silvestri
Nuova passeggiata in quel di Monteveglio, seguendo le tracce del Rio Ramato, fino a congiungerci a Via Africa, che è costeggiata di calanchi davvero meravigliosi.
Tutto ciò condurrà al borgo in cima al colle e, ovviamente, alla bellissima Abbazia di Monteveglio.




Il percorso parte dal parcheggio Ca' Vecchia, segue sin da subito il piccolo Rio, così che si possa vedere la Ca' Vecchia, e dopo un breve passeggiata a fianco di orti privati, si immerge in un tunnel scuro in cui la natura regna sovrana.




Qui bisogna camminare con attenzione. Si sentono cadere piccoli sassi, accade di continuo, e ogni tanto ne arriva anche uno un po' più grande. Bisogna fare attenzione, ma non è un percorso pericoloso... Tutt'altro! E' affascinante.




E se avete fortuna, potrete notare alcune sorgenti del piccolo Rio, con degli accumuli di ferro, che solitamente si scioglie nell'acqua mentre questa scorre nel sottosuolo. E poi c'è tanta natura, alberi, alcuni ciliegi divenuti selvatici, e prati favolosi.




Si arriva infine al bivio con il percorso del Colle Cucherla, di cui vi ho già parlato, e da lì si scende verso Via Africa e i Calanchi. E' un momento magico quando si arriva in un punto panoramico, il primo punto panoramico, da cui si possono ammirare i calanchi.


Il percorso è quindi giunto al suo termine, visto che si cammina a fianco dei calanchi, e si ritorna verso l'Abbazia. Percorso emozionante davvero.




Il rientro - come nostro solito - l'abbiamo fatto attraverso i Prati di San Teodoro, e da lì, seguendo un breve tratto della Piccola Cassia, al parcheggio.


Qui di seguito trovate il video girato durante l'escursione.


Le immagini sono state catturate dalla piccola TZ90, il video è stato girato dal Fimi Palm.





Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')