sabato 1 agosto 2020

Castello di Rossena

Glauco Silvestri
Eccoci in una nuova avventura. Questa occasione vale doppio, perché oltre alla visita del borgo medievale di Rossena, della sua Rocca, e della Torre di Rossenella, in questo viaggio ci siamo anche cimentati in una bella passeggiata attorno alla Rupe di Campotrera, che si trova proprio poco distante alla Torre di Rossenella, che spesso apparirà sullo sfondo delle foto scattate alla Rupe.


Però, visto che vale doppio, parlerò di questa escursione in due puntate. Oggi mi concentrerò sulla rocca e la torre, e al prossimo post parleremo invece della passeggiata attorno alla rupe. 
Il motivo è semplice e duplice:

  • C'è tanto da mostrare e di cui parlare;
  • Ho pronto il video solo del Castello di Rossena!
Ma bando alle ciance. Siamo nelle terre di Matilde di Canossa, un personaggio che ha fatto storia e che ha fatto la storia. Tra Reggio e Parma non si può che parlare di lei, e difatti esiste persino un percorso a piedi, lungo circa 80 km, che porta il suo nome.




Rossena è un piccolo borgo medievale che sorge alle spalle della sua Rocca, e si trova vicino al fiume Enza, che abbiamo avuto modo di ammirare, anche se solo per qualche minuto, visto che proprio non c'era verso di parcheggiare lungo la sua riva, visto che col caldo estivo, è una meta ambita dagli abitanti della zona per cercare una 'spiaggia', acqua fresca, e soprattutto un po' di refrigerio.



Il borgo è ben tenuto, e per certi versi, anche un po' troppo moderno. E' comunque affascinante, e farci due passi all'interno, sull'unica strada che lo attraversa, ci permette di ammirare le casette colorate, i fiori, le madonnine, e l'incombente forza della rocca, che sorge sulla cima di un colle proprio a ridosso delle case.



La Rocca è una vera e propria fortezza. Eretta attorno al 950 sulle 'ceneri' di fortezze precedenti, possiede un triplo bastione, ed è conservato in modo eccellente. Peccato solo che a causa del Corona Virus non fosse accessibile. Mi sono dovuto accontentare di volarci sopra, e di ammirarlo, o dal basso, o dall'alto (n.d.r. Grazie Parrot Anafi)!


Lo scopo di questa costruzione, ovviamente, era quello di difendere Canossa e la reggia/castello dove viveva Matilde. E in aiuto alla Rocca, veniva anche la Torre di Rossenella, questa costruita forse ancora prima della rocca stessa, con lo scopo di divenire un punto di osservazione privilegiato sulle valli circostanti.


E il paesaggio è davvero incredibile, con i calanchi, e questi picchi dove sembra sorgere una costruzione sulla cima di ognuno. Il verde è rigoglioso, e non è un caso che vicino a Rossena sia presente un Parco Naturale.
Ma di questo parco parleremo alla prossima occasione.

Per maggiori informazioni: qui e qui.

Se cercate altre escursioni di questo tipo, vi consiglio di consultare la mappa che ho preparato, cliccando qui.




Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')