giovedì 12 aprile 2018

Fuori dalla Finestra

Glauco Silvestri
E' primavera. Si sente, vero? Non mi dite che dalla finestra non vi giunge il cinguettio dei passerotti. Magari non siete interessati ai loro rituali amorosi ma... Se amate la fotografia e avete l'equipaggiamento giusto, magari potreste riuscire a immortalarne qualcuno, no? 

E' per questo motivo che, qualche giorno fa, ho inaugurato un nuovo album sul mio account Flickr. Si chiama per l'appunto Fuori dalla Finestra, e... Be', per ora ci sono davvero pochi scatti.

Il primo è questo!

In front of my window

Era sabato, stavo prendendo un caffè e lo vedo proprio davanti a me. Non ho molto tempo per riflettere. Vado a recuperare la Canon e torno alla finestra. A bordo ho il Sigma 18-250mm. Lo tiro al massimo e scatto una raffica. Appena in tempo per avere 12 foto, poi la creaturina se ne è volata via.
Vado al Mac, carico le immagini e... Mamma mia quanto è lontano, piccolino, difficile da identificare. Croppo le foto più che posso, senza rischiare di perdere in risoluzione. Molte foto non sono a fuoco. L'autofocus si è confuso con i rami attorno. Se ne salvano tre o quattro. Questa qua sopra è la migliore tra tutte.

Visto che la fame vien mangiando, decido di cambiare ottica. E' un secolo che non uso il mio caro Sammy, un Samyang catadiotrico da 500mm f/6.3, che con il duplicatore di focale arriva a 1000mm (n.d.r. Anche se perdo due stop in luminosità), e con il fattore di crop diventa 1600mm. Un bel cannone, eh? Solo che una bestia di questo tipo va solo in manuale... Ed è passato parecchio tempo dall'ultima volta che ho scattato una foto tutta in manuale (n.d.r. Sempre con il Sammy) fu per catturare le macchie solari (qui).

Tornando a bomba, l'occasione di immortalare una seconda creaturina mi è offerta la domenica mattina, il giorno dopo. Sono praticamente pronto. La fotocamera ha già il Sammy montato. Il setup è semplice, visto che ho un obiettivo a fuoco fisso, e non ho la possibilità di fare molti tentativi, metto gli ISO automatici e imposto il tempo a 1/250 di secondo.

Anche in scatto diverse foto. Il passerotto è un po' più lontano del precedente, ed è appollaiato in mezzo a un bel groviglio di rami... La foto migliore che è saltata fuori è questa che segue.

Relax

Ovviamente l'ho ritoccata un pochino. C'è un po' di rumore (n.d.r. Tanto!), del resto l'automatismo mi ha sparato gli ISO a 3200, e siamo quasi al limite con la mia EOS. Devo però ammettere che a me  - per certi versi - 'piace' perché ricorda le vecchie pellicole con un alto numero di ISO.

E un paio di giorni fa ho realizzato alcuni scatti prima di venire al lavoro. La mattina presto è il momento ideale, anche se ancora non c'è tanta luce. Come nel caso precedente, ho tenuto gli ISO automatici, ma ho allungato un briciolo il tempo di scatto, a 1/125 per vedere di catturare un po' più di luce e tenere un po' più bassa la sensibilità. Ho anche scattato in RAW, per avere un margine più ampio nel Post Processing delle immagini... Però non ho ancora avuto modo di scaricarle sul Mac. 

Voi, se siete curiosi, tenete sott'occhio il mio album su Flickr... Io lo terrò aggiornato con le nuove immagini scattate di volta in volta.

Aggiornamento dell'ultimo istante:
Ecco la foto scattata in RAW, con tempi più rapidi, ma a un'ora del mattino dove il sole non è ancora alto nel cielo.

Early Morning



Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')