domenica 5 luglio 2020

Midway - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
No! Non sto parlando de La battaglia di Midway, ma di Midway... Film di un paio di anni fa, con tanti effetti speciali, con personaggi bidimensionali e privi di pathos (n.d.r. nonostante il cast non sia così anonimo).

La trama, in pratica, riassume tutto il conflitto navale tra Stati Uniti e Giappone, durante la seconda guerra mondiale. Si parte da una breve clip in cui i diplomatici giapponesi e quelli americani vedono uno stallo pericoloso tra le loro nazioni, passando per un Pearl Harbor raccontato con tanta superficialità (n.d.r. A questo punto guardatevi questo film, giusto per avere una migliore fotografia delle vicende...), aggiungendo qualche cameo da macho tra i principali 'attori' della vicenda, ovvero il comandante dello stormo di aerosiluranti e il comandante dello stormo di bombardieri... Come se la 'guerra' fosse solo una vicenda di testosterone tra i due 'eroi' della portaerei Enterprise.
Anche la parte di Intelligence ha davvero poco per emozionare, così come i ruoli cameo di Nimitz, di Ford, e di Halsey... E alla fine persino il conflitto alle isole Midway si riduce a una serie di espressioni folli dei nostri eroi mentre si gettano in picchiata sulle portaerei giapponesi... Bah!

Credo di aver già detto tutto! Salvo solo gli effetti speciali sono ottimi, e sarebbero perfetti per un videogame. Ma come film... Lasciate stare e tornate al colossal del 1976, che è molto meglio!



Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick, ora disponibile anche in 4K.

Scopri i miei ebook cliccando QUI


BUONI AMAZON



PRIME



KINDLE UNLIMITED



KINDLE



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')