martedì 16 giugno 2020

La conoscete la storia del mulo?

Glauco Silvestri
«La conoscete la storia del mulo? No? Ve la racconto io. Bene... Nostro Signore al mulo non ci aveva pensato. Gli bastavano il cavallo e l’asino. Così, il mulo dovette nascere di straforo, un giorno che nostro Signore era un po’ distratto e la cavalla un po’ acciaccata di salute, le occorreva chi le abbassasse la temperatura. Siccome la carne le bolliva e aveva urgenza, s’era dovuta accontentare di un asino lì vicino. Ed ecco il mulo». Si interruppe, si stampò un sorrisetto ai lati della bocca e riattaccò: «Il mulo si montò subito la testa. Si specchiava nella fiumara e, vedendosi bello, gagliardo e forte, guardava l’asino e non si capacitava come facesse una bestia tanto brutta e pelosa a essergli padre. Se l’asino si avvicinava, il mulo lo scalciava. Al Signore caddero gli occhi sulle scene d’ingratitudine di un figlio nei confronti di chi gli aveva dato la vita. Intanto, il mulo pensava: “Se l’asino è stato capace di generare me, figuriamoci di cosa siamo capaci io e la mula”. Il Signore gli lesse il pensiero, se ne disturbò e gli inflisse un castigo misurato alla colpa: non sarebbe stato in grado di perpetuare la specie e per padre gli sarebbe sempre toccato un asino. Ora sì, parabola significa, signor giudice, non prima. Parabola significa che il mulo era stato punito perché irriconoscente. Parabola significa che nella vita non bisogna mai dimenticare il bene ricevuto».



Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')