sabato 6 giugno 2020

La belle Epoque - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Film nostalgico e affascinante. La Belle Epoque è una versione europea di The Game, per certi versi. Lui è un fumettista in crisi da più fronti. Sia dal punto di vista produttivo, sia in famiglia, si sente fuori posto e fuori luogo. Ormai è legato solamente ai suoi ricordi, alla sua gioventù, e non fa altro che detestare tutto, tutti, e litigare con la moglie Marienne, che oramai premedita di lasciarlo.
E' l'incontro "casuale" con il giovane imprenditore Antoine a dare un giro di vite a questa esistenza diretta verso l'autodistruzione. Una simulazione di un evento piacevole del passato, della propria vita, da rivivere per 'rigenerarsi'. E' così che Victor si ritrova proiettato nel passato, quando ancora era un disegnatore in erba, in quel locale, quando entra lei, bellissima, affascinante, arrogante, carica di energia. Lì avviene il primo incontro con Marienne, lì tutto ha inizio... 

Affascinante, romantico, nostalgico, e comunque con colpi di scena interessanti, e momenti divertenti. Questa commedia francese mi ha conquistato - e voi sapete quanto sia difficile che un prodotto cinematografico francese riesca a convincermi - da molti punti di vista. E' un film che si può guardare e riguardare, a differenza di The Game, perché qui si gioca sui sentimenti, sulle emozioni, sull'invecchiare con dei rimorsi, dei rimpianti, e dei ricordi, ma soprattutto, sul fatto che i sogni, una volta che si tramutano in realtà, non si rivelano mai così magici come vorremmo. Sarà forse colpa delle favole che ci raccontano da bambini?



Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick, ora disponibile anche in 4K.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')