giovedì 7 maggio 2020

THX 1138 - #Libri #Recensione

Glauco Silvestri
Ennesimo mercatino, ennesimo Urania acquistato a costo irrisorio. Ma questo THX 1138 non è un libro di fantascienza come gli altri. No, assolutamente no. Questo romanzo ispirò un certo George Lucas, tanto che ne fece un cortometraggio come tesi di laurea nel 1962, e nel 1971 ne fece un film vero e proprio, L'uomo che fuggì dal futuro, che ebbe un notevole successo.
I veri fan di Lucas ricorderanno inoltre che il sistema di effetti speciali da lui usato nelle sue pellicole, e da lui messo a punto, si chiama - non a caso - THX.
Ma questo romanzo ha ispirato anche molti altri personaggi famosi, è apparso in brani musicali, e in altri film compresi i Guerre Stellari, sempre di George Lucas.

La storia è ambientata nel XXV secolo. La superficie terrestre è stata devastata dalle guerre nucleari, e la razza umana vive nel sottosuolo, in una struttura sociale talmente schematizzata da non offrire libertà di alcun tipo ai singoli cittadini. THX1138 è un operaio altamente specializzato, prodotto in provetta, a cui è consentito vivere assieme a LUH3417, una ragazza nata attraverso attività sessuali tradizionali. Entrambi i giovani vivono assumendo farmaci, facendo il loro dovere al lavoro, e condividendo una sorta di vita di coppia piuttosto incolore. Solo che LUH3417 ha cominciato, di nascosto, a non assumere più i farmaci a lei prescritti. Le sue pulsioni naturali si sono quindi risvegliate, e, come sempre accade, THX1138 finisce per esserne coinvolto. I due fanno sesso, violando ogni regola, e diventano dei criminali. Una volta catturati, e processati, lui viene rinchiuso in attesa di essere 'riciclato', mentre lei, essendo nata da relazioni tradizionali, viene distrutta per evitare eventuali contagi comportamentali... Prima di ciò, però, le viene sottratto il feto che ha in grembo, per essere cresciuto artificialmente, così che non venga sprecata una vita non ancora nata.
THX vive così un periodo di agonia. Nel tentativo di ritrovare la sua LUH, fugge dalla sua cella, e...

Non vi svelo come va a finire. Il romanzo, per quanto vecchio, è affascinante e complesso. Lo metto volentieri tra i miei preferiti distopici, che già conoscete, vero?  Ne ho parlato già in passato proprio su questo blog.

Ve lo consiglio. 



Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')