martedì 21 gennaio 2020

Parlare di «orgoglio del lavoro»...

Glauco Silvestri
Capisco che in un periodo come questo, in cui in tanti un lavoro fanno fatica a trovarlo, parlare di «orgoglio del lavoro» sia un po’ un controsenso, ma credo che si tratti di un valore fondamentale e imprescindibile. Anzi, è proprio in situazioni difficili come questa che lo si deve ribadire e difendere con più forza, soprattutto per zittire tanta gente che parla a sproposito. Per esempio ho trovato insensata quell’uscita di Monti sulla monotonia del posto fisso. Lui si è scusato dicendo che la frase era presa fuori contesto, ma io invece credo che abbia voluto dire esattamente quello che gli abbiamo sentito uscire di bocca. Qual è la necessità o addirittura la bellezza del cambiar continuamente lavoro? Perché ci siamo fatti convincere che la chiave del futuro risiede nella mobilità sfrenata?



Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')