sabato 23 novembre 2019

Il Primo da Uccidere

Glauco Silvestri
Una bella lettura per l'estate, e in effetti ho letto Il primo da uccidere durante le ferie estive. Se lo recensisco solo ora è solo perché la programmazzione del blog era già piuttosto pienotta, e non avevo voglia di rimescolare le carte in tavola... Va be', diciamo che questo libro può essere una bella lettura anche per il periodo invernale, visto che siamo quasi a dicembre.

Lui, Nathan BcBride è un ex agente CIA. Ora vive svolgendo compiti di sicurezza privata, e aiutando gli amici nei guai, ma ogni tanto i servizi americani fanno ancora uso della sua esperienza, e soprattutto, delle sue capacità.
In questa occasione c'è da recuperare un grosso quantitativo di esplosivi. Non è una missione contro dei terroristi, ma comunque i criminali da stanare sono particolarmente pericolosi. E McBride interviene nel modo migliore, sventando una trappola in cui gli altri agenti stavano per cadere, e uccidendo un cecchino. Questa missione è ovviamente un favore a Frank Ortega, ex direttore FBI, il cui nipote è finito prigioniero di questi criminali. La missione - quindi - non è solo legata all'esplosivo, ma è anche un tentativo di salvare l'agente FBI prigioniero. Sfortunatamente il nipote di Ortega viene trovato morto, e ancora più sfortunatamente, il cecchino ucciso da McBride è il fratello minore di una famiglia dedita al crimine. La vendetta e la contro-vendetta diventano quindi il motore di questo libro, il quale evolve in una escalation di esplosioni, violenza, eccetera eccetera, dove nulla è proprio chiaro, limpido, e pulito.

Se la trama è abbastanza prevedibile, non lo sono altrettanto i complotti che vengono rivelati in corso d'opera. Peccato che questi complotti non vadano poi a complicare il flusso narrativo, nel quale il nostro eroe si troverà in uno scontro tra titani con il leader dei criminali. Ma è quanto ci si aspetta sempre da questo tipo di letture, no? E il finale delude persino un pochino, perché arriva di botto, ed è veloce, come se l'autore avesse fretta di concludere.

Bello, non troppo impegnativo, scritto bene. Non è certo un capolavoro, ma è una lettura che si fa apprezzare.




Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')