domenica 6 ottobre 2019

Hunger Games, il canto della rivolta, parte 1 - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
L'ultimo capitolo della saga di Hunger Games è stato spezzato in due pellicole. Oggi parliamo della prima, ovvero Il canto della rivolta parte 1, e ci ricolleghiamo direttamente al finale del precedente film. 

Vi ricordate cosa è accaduto? Katniss ha distrutto l'arena scagliando una freccia verso il 'soffitto' e convogliando l'energia di un fulmine sulla struttura metallica che lo sorreggeva. Crolla tutto. Katniss viene salvata, ma Peeta no, perché in quel momento sono separati.
Al suo risveglio, la ragazza è spaesata. Si trova nel distretto 13, quello che era distrutto. E' una sorta di bunker sotterraneo nascosto, dove la popolazione del distretto vive, e si prepara alla rivincita. Per per avere una rivincita c'è bisogno di un condottiero, e Katniss è la figura giusta per questo scopo.
Solo che la ragazza non ne vuole sapere. Si sente in trappola, tradita dai suoi amici, e si dispera per la lontananza da Peeta. L'unica soluzione per accontentare tutti è far sì che Peeta sia salvato da un gruppo di squadre speciali. Ci vuole un po' per avere l'occasione giusta, nel frattempo Katniss decide di unirsi alla resistenza e di farsi vedere nei luoghi dove i ribelli hanno combattuto e - ovviamente - stanno combattendo.
Poi arriva il grande giorno del salvataggio. Sembra tutto ok, ci sono difficoltà ma, alla fine, Peeta e anche altri ragazzi vengono salvati. La ragazza è felicissima, e non vede l'ora di riabbracciare il suo compagno di lotte... Ma... [Spoiler]Ma a Peeta è stato fatto il lavaggio del cervello, e non appena vede Katniss, la aggredisce, e quasi riesce a ucciderla[Spoiler].

Fine prima parte! Io, lo ammetto, non ho letto i libri di questa saga, ma la sensazione è che si sia allungato il brodo. Katniss, l'eroina della saga, qui non sembra neppure più lei. E' fragile, indecisa, goffa, e addirittura è messa in secondo piano da personaggi che da sempre hanno fatto da spalla. E' la rivincita dei personaggi di secondo piano, persino il gatto della sorella di Katniss ha un ruolo più significativo nella vicenda (n.d.r. Esagero? Forse!). Del resto il gran finale avverrà col prossimo film, e son proprio curioso di vedere cosa accade.
Per quanto riguarda il cast, molte delle figure di primo piano dei precedenti film spariscono completamente. Alcune diventano delle comparse, e l'intera scena è dominata da un Sutherland sublime, una Julianne Moore che fa il compito e porta a casa un buon voto senza entusiasmare, un Hutcherson con zero spazio per esprimersi, e un Philip Seymour Hoffman sotto tono (n.d.r. Morirà nel febbraio 2014, a soli 47 anni, per overdose, e non parteciperà né all'uscita ufficiale di questo capitolo nei cinema, né alla conclusione delle riprese della seconda parte, né alla sua uscita nei cinema).

E' una pellicola di collegamento, non ci si può aspettare troppo. Per cui vi chiedo di attendere la recensione del 'gran finale'. Nel frattempo... Buona visione!




Corri subito QUI, e potrai vedere questo e altro su Amazon Prime Video. Funziona su ogni dispositivo, e ovviamente anche sulla Amazon Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')