domenica 11 agosto 2019

Van Gogh, sulla soglia dell'eternità - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Non se ne vedono molti di Biopic come questo. Van Gogh ci viene raccontato con le immagini (n.d.r. La fotografia di questo film è stupenda), con una interpretazione incredibile (n.d.r. Willem Dafoe è perfetto), con uno stile narrativo capace di incatenare alla sedia.

Lui è ovviamente Vincent Van Gogh, genio maledetto raccontato con maestria nei momenti in cui la malattia lo prende per mano e lo conduce in un mondo tutto suo. Qui si racconta la sua vita, i suoi momenti di lucidità, i suoi momenti di follia. Si racconta dell'amicizia con Gauguin, del legame viscerale esistente tra lui e il fratello, lo si accompagna nei campi, a dipingere, a fuggire dalla realtà, divenendo preda di raptus che lo portano persino ad aggredire una contadinella. La frenesia della sua vita, i capolavori che creava con impeto ed energia, l'incomprensione di chi faceva arte in quegl'anni, e la vicinanza dei veri amici, anche di fronte a contrasti, anche di fronte a sentieri che si divaricano tra loro. Creatività, follia, storia dell'arte, e... Quel fatidico colpo di pistola che lo uccise. Aveva solo 37 anni... Quante cose avrebbe potuto ancora regalarci con la sua mano, i suoi occhi, il suo mondo.

Un film intenso, febbrile, realizzato in modo meraviglioso. Non ho davvero parole per descrivere questa pellicola, ma di sicuro ve la DEVO imporre, è davvero una grande opera da vedere e rivedere.


Corri subito QUI, su Amazon Prime Video. E potrai vedere questo e tanto altro su tutti i tuoi dispositivi.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')