sabato 3 agosto 2019

Hanna - #SerieTV #Recensione

Glauco Silvestri
Hanna ha una trama che incuriosisce. In un centro segreto della CIA, in Romania, si allevano bambine adottate da madri single per fare degli esperimenti. Non ci viene spiegato molto, solo che una di queste madri cambia improvvisamente idea, e l'agente di reclutamento prende la sua posizione, arrivando al punto da tradire l'agenzia, rapire la bambina, e fuggire assieme alla madre.
Durante l'inseguimento la madre muore, e l'agente, assieme alla piccola, scompaiono in mezzo a una foresta. E' qui che Hanna cresce assieme a questo agente, credendolo il proprio padre, ed è nella foresta che lei impara a vivere. Viene addestrata a combattere, a cacciare, a sopravvivere in condizioni estreme... E gli viene insegnato di non credere alle persone, che lei e suo padre sono ricercati da persone malvagie e che devono tenere un profilo molto basso.
Il problema è che Hanna cresce, e da adolescente comincia ad avere una curiosità sfrenata per ciò che esiste al di fuori del territorio delimitato dalla foresta. Comincia ad allontanarsi dal territorio sicuro, e ha un contatto con un boscaiolo... Sono passati anni dalla sua fuga, ma la CIA cerca ancora la 'sua' bambina, e così ci vuole davvero poco affinché un satellite la identifichi, e altrettanto poco affinché i due fuggiaschi siano stanati.
Da qui comincia la caccia all'uomo, che nella fuga, porta sia Hanna, sia il suo tutore, nella vecchia Europa. Prima Amsterdam, poi Berlino, ed è qui che improvvisamente i ruoli si invertono. Da fuggiaschi, Hanna e suo 'padre' si trasformano in spietati cacciatori. Per poter vivere liberi, devono prima tagliare i ponti col passato, e l'unico modo per farlo, e tornare sui propri passi e attaccare la CIA, e chi li perseguita, proprio quando meno se l'aspettano.

La serie ha uno stile narrativo piuttosto lento, non offre spiegazioni, e costringe lo spettatore a intuire il background della vicenda dai pochi indizi che vengono offerti. E' evidente che la CIA stia cercando di creare il 'solito' super soldato. E' meno chiaro il motivo per cui siano scelte solo bambine, e ancora meno chiara è la natura degli esperimenti fatti su queste bambine... Per lo meno si intuisce che queste sono dotate di una 'super forza', fanno salti inimmaginabili per persone normali, sono agilissime, e riescono a contrastare persone ben più possenti di loro. La loro volontà è però soggiogata a tal punto da spingerle a non avere neppure libero arbitrio, e neppure un nome... Tranne ovviamente Hanna.
Tutto ciò rende la serie interessante, ma il ritmo non aiuta a mantenere acceso l'interesse, e il desiderio di mantenere il mistero fa sì che spesso il comportamento dei personaggi sia surreale, fuori dalle righe, tanto che più volte Hanna e il padre hanno avuto occasione di sparire, e più volte entrambi si sono giocati male le carte. Tant'è che i loro persecutori, per quanto spietati, non appaiono poi così scaltri.

E così, nonostante la curiosità, arriva anche un po' la noia al punto che il 'gran finale' appare un po' posticcio, mal fatto, affrettato, ed esitante... Per cui, non lo so mica se mi guarderò la seconda stagione.



Corri subito QUI, su Amazon Prime Video. E potrai vedere questo e tanto altro su tutti i tuoi dispositivi.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')