domenica 2 giugno 2019

Un Mondo Perfetto - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Film toccante, eppure anche emozionante. Regia di Clint Eastwood, con un bravo Kevin Costner nella figura del braccato, e... un 'sempreneipanni' Clint nel ruolo dello sceriffo.

Parlo ovviamente di Un Mondo Perfetto. Un road movie dove vede come protagonisti Butch Haynes - delinquente incallito evaso da una prigione in Texas - e il piccolo Phillip, un bimbo di 7 anni preso in ostaggio durante la fuga.
Il Ranger che gli corre dietro è Red Garnett, con una equipe ben attrezzata, e la criminologa Sally ad aiutarlo. 
La fuga di Haynes è al centro dell'attenzione mediatica, e il ranger subisce forti pressioni per chiudere il caso in fretta, e visto che Garnett era l'ufficiale che l'aveva già arrestato in passato, ora queste pressioni si sono adagiate scomodamente sulle sue spalle.
Al centro della narrazione è comunque il rapporto tra Haynes e il piccolo Phillip, e sul fatto che il delinquente, per non traumatizzare il bambino, riesce a inventare una storia capace di realizzare i sogni del piccolo, e incredibilmente, riesce davvero a realizzare questi sogni durante la sua fuga.

Il finale strappalacrime è d'obbligo per questo film, che comunque lancia una sorta di messaggio positivo, e si fa piacere da molti punti di vista. Bravi - come già ho accennato - gli interpreti di questa favola/film, e davvero piacevole una regia che pur rimanendo nel classico, non annoia mai. 

E' davvero un gran bel film.



Corri subito QUI, su Amazon Prime Video. E potrai vedere questo e tanto altro su tutti i tuoi dispositivi.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')