mercoledì 1 maggio 2019

Dji Tello, amore a prima vista - #Tello #Dji #Droni

Glauco Silvestri
La fame vien mangiando. Si dice così, vero? E infatti così è accaduto. L'esperienza col piccolo RedPawz non ha potuto che alimentare il desiderio di fare le cose fatte bene, e così, dopo una lunga riflessione, ho deciso di passare a un drone che potesse darmi maggiori soddisfazioni, pur senza dissanguarmi.

Il Dji Tello, prodotto assieme alla startup Ryze, mi è parso il giusto compromesso prezzo/prestazioni. E' un vero concentrato di tecnologia in soli 80 grammi di peso. Costa poco più di un euro a grammo, e rispetto al drone da corsa di cui vi ho parlato la settimana scorsa, qui siamo proprio su un altro livello.

Vi parlerò delle caratteristiche di questo drone un pochino alla volta, ma vi prometto che non vi annoierò troppo, perché - in fondo - io ho comprato questo oggettino per divertirmi, ma visto che i droni non sono semplici giochi, ma devono sottostare a regole ben precise e in continua evoluzione... be' vedremo anche di affrontare questi argomenti. 

Ma ora parliamo del Tello. Fu presentato al CES del 2018, e stupì tutti quanti per le sue caratteristiche. Fotocamera da 5 Megapixel, capace di girare video stabilizzati in HD a 720p. Nonostante sia privo di gps, il Tello è in grado di mantenere autonomamente, la quota e la propria posizione, anche in condizioni di vento (n.d.r. Entro certi limiti, visto il suo peso). L'autonomia di volo, senza paraeliche, tocca i 13 minuti. 10 con i paraeliche. Il suo raggio d'azione è teoricamente superiore ai 100 metri - dipende dalla connessione wifi - e può volare fino a 30 metri d'altezza. Oltre questa quota non riesce più a rilevare il terreno e a garantire la sua stabilità in volo.
Volare col Tello è tutta un'altra cosa. 
Gli si dice di decollare e lui parte, si posiziona a circa un metro d'altezza, e attende ordini. Lo si può pilotare col cellulare. E' semplice, e sul display appare ciò che vede la telecamera in live streaming.

Una foto scattata in esterni con un bel vento primaverile
Si possono fare foto (n.d.r. Foto di ottima qualità) e video (n.d.r. Davvero incredibili se si pensa che cosa si sta usando per le riprese).
Pilotarlo è un piacere. Risponde immediatamente, e non tradisce mai le aspettative. E' un tipetto tosto. E quando l'ho provato per la prima volta in esterni, con un bel vento primaverile che soffiava allegramente, pur di mantenere la posizione si è messo tutto di traverso. Non ha fatto una piega. E' rimasto lì dove gli avevo detto di stare!
E' stato amore a prima vista.
Ci si può divertire parecchio, facendogli fare capriole a 360 gradi in ogni direzione, o facendolo rimbalzare come una palla, su e giù, a mezz'aria (n.d.r. Questa funzione, a quanto ho letto in giro, piace molto a cani e bambini... boh!).
Ma tra le funzioni più interessanti ce ne sono due davvero belle per chi ama fare i video.
La prima permette di girare un video facendo ruotare, lentamente, il drone di 360 gradi. Ciò crea una panoramica dell'ambiente davvero gradevole.
La seconda è analoga ma contraria, ovvero permette di far girare il drone attorno a un soggetto interessante mantenendolo sempre inquadrato, così da poterlo vedere interamente da ogni punto di vista.

Può decollare o atterrare partendo dal suolo, come tutti i droni in commercio, ma può decollare anche lanciandolo semplicemente in aria con la mano, e atterrare delicatamente sul palmo della mano.

Tornerò a parlare di questo drone nelle prossime settimane, per ora vi lascio con un breve video che ho girato la prima volta che l'ho fatto volare in esterni. Buona visione!





Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')