giovedì 14 marzo 2019

Tully - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Spiazzato! Sono rimasto davvero spiazzato da questo film! Non mi aspettavo proprio un finale di questo tipo, e... Sono film come questo che mostrano la qualità degli attori protagonisti. Tully ci racconta la storia di Marlo, una donna sposata con tre figli, uno appena nato.
E' una donna allo stremo delle forze. Complice di tutto ciò è un marito non troppo presente in famiglia - a causa del lavoro per lo più, ma anche perché incapace di accorgersi che la moglie non riesce a stare dietro a tutto - e dal figlio più grande, che presenta un comportamento un po' anomalo, borderline, quasi autistico.
Il fratello di Marlo, benestante, decide di regalare alla sorella una tata notturna, ovvero una tata che viene la sera e si occupa dei bambini di notte, in modo che la madre possa riposare. Per quanto Marlo appaia scettica nei confronti della giovane Tully, alla fine si convince abbastanza in fretta della sua utilità, e all'improvviso torna a rifiorire, ad affrontare la giornata con maggiore serenità, e ad avere più cura di sé stessa.
E tutto sembra perfetto, meraviglioso, fino a che, una sera, Tully insiste per uscire con Marlo, a divertirsi, a parlare. Le due donne vanno a Brooklin, dove bevono, ballano e parlano tantissimo. E' solo a fine serata che Tully rivela a Marlo di doverla abbandonare per dei suoi problemi personali.
Marlo ci rimane male, è distrutta, e mentre rientra a casa subisce un incidente.
E la sorpresa arriva quando si risveglia in un letto di ospedale... Ma non ve lo svelo.

Charlize Theron è magica in questo film. Il film è emozionante. L'insieme è qualcosa di indimenticabile; nonostante sia una storia normale, il film colpisce come un pugno nello stomaco, il dramma viene raccontato con enfasi e sul finale non può che sorprendere lo spettatore. Peccato che il suo maggior pregio sia il suo peggior difetto. Come altri titoli già affrontati su questo blog, un film con un finale di questo genere può sorprendere, colpire, e affascinare solo alla prima visione. Poi, già conoscendolo, l'effetto viene vanificato e il risultato è una pellicola drammatica su una madre con tre figli a cui nessuno da una mano.




Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')