sabato 23 marzo 2019

Skyscraper - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Ogni tanto bisogna lasciarsi andare a film di questo tipo. Storia lineare, prevedibile, con quel non so ché di già visto, ma che alla fine affascina sempre e comunque. Skyscraper strizza l'occhio a due grandi pellicole del passato, Die Hard (n.d.r. Trappola di Cristallo), e Inferno di Cristallo (n.d.r. con il conseguente -anonimo - remake omonimo).

Ci troviamo nel grattacielo più alto del mondo. 898 metri se non sbaglio, costruito da un magnate della finanza che sogna di creare un nuovo concetto di metropoli verticale, autosostenibile (il grattacielo è alimentato da turbine eoliche poste al suo interno) ed ecosostenibile (la parte centrale della struttura accoglie parchi e giardini), e avanzatissimo tecnologicamente.
Ad occuparsi della sicurezza strutturale dell'edificio è affidato alla piccola ditta di Will Sawyer, ex agente FBI che, dopo un grave incidente in cui ha perso una gamba, si è dato alla sicurezza edile (n.d.r. Controllo impianti antincendio, rispetto delle normative, verifiche strutturali, eccetera eccetera). L'appalto per questo lavoro è giunto come un fulmine a ciel sereno, grazie a un suo amico ed ex collega dell'FBI, anch'egli vittima del medesimo incidente, e anch'egli reinventatosi come consulente sulla sicurezza. Entrambi lavorano per il facoltoso miliardario che ha costruito 'The Pearl', ma ciò che Will non sa, è che verrà - suo malgrado - coinvolto in una sorta di estorsione.
Il proprietario del grattacielo, infatti, ha dovuto sottostare al pagamento di tangenti per consentire che il suo sogno si avverasse, ma - essendo fondamentalmente onesto - quest'ultimo ha tenuto traccia di ogni pagamento facendo sì che il ricatto si rivoltasse a proprio favore. Ed  è per questo motivo che il Pearl viene messo a fuoco. Chi ricattava il miliardario vuole la chiavetta su cui sono registrati i dati, e... be' avete già capito, no?
Will, che vive nel grattacielo, lo vede andare in fiamme mentre è in città. All'interno ci sono sua moglie e i suoi due figli, per cui fa di tutto per salvarli. Allo stesso tempo, essendo lui il responsabile della sicurezza dell'edificio, viene subito sospettato di aver scatenato il terribile evento.
Tutti i nodi torneranno al pettine - ovvio - ma non prima di una serie di spettacolari peripezie, evoluzioni, effetti speciali, eccetera eccetera.

Che dire di questo film? Effetti speciali spettacolari, un bravissimo Dwayne Johnson, trama coinvolgente anche se prevedibile. E' un film divertente, pieno di azione, battute divertenti, e... Che altro si può volere da un popcorn movie? Buon divertimento!



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')