venerdì 1 marzo 2019

Monster - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Oggi dimentichiamoci delle frivolezze e affrontiamo un tema tosto, perché Monster è un film tosto, ed è ispirato a fatti realmente accaduti.

Aileen è una ragazza con tanti sogni, ma è nata nel posto sbagliato, e in una famiglia sbagliata. E' cresciuta un po' alla deriva, come del resto erano i suoi genitori, e il suo destino finisce per portarla sulla strada, a prostituirsi. Triste vita, a cui nulla di buono si aggiunge, perché una notte, un cliente tenta di farle violenza, lei reagisce, e per difendersi lo uccide.
Nella sua esistenza c'è solo un barlume capace di tenerla in bilico tra il bene e il male, tra la vita e la morte (il suicidio). E' l'amore di Selby, una ragazzina incontrata in un locale gay e con cui inizia una tormentata relazione.
Aileen, per amore di Selby, decide di smettere di prostituirsi, ma trovare un lavoro nelle sue condizioni è pressoché impossibile, per cui - dopo essersi confessata con la compagna - decide di riprendere la professione. Una decisione che la conduce verso un destino ancora più cupo, perché mentre si trova con un cliente, i ricordi della precedente aggressione riaffiorano e... scoppia una colluttazione, nella quale lei uccide l'uomo.
A questo secondo omicidio ne seguono altri, e l'identikit di Aileen finisce in televisione, assieme a quello di Selby, vista spesso in sua compagnia. Tentano la fuga, poi - braccate - Aileen consiglia a Selby di tornare a casa sua, di separarsi fino a quando le acque non si saranno calmate. Ma Selby viene catturata, e per salvarla, Aileen decide di consegnarsi alla giustizia e confessare.

Storia triste, drammatica, e vera. Aileen è stata giustiziata il 9 ottobre del 2002, in Florida. La pellicola ricalca le vicende in modo con un sapiente equilibrio tra il dramma, il romantico, e la crudezza. La regia è impeccabile, ma di eccezionale c'è Charlize Theron, che per interpretare Aileen ingrassa più di 15 chili, e imbruttisce al punto da essere quasi irriconoscibile. Ciò le varrà l'Oscar, e un posto assicurato nell'Olimpo delle Star del cinema.

Dovete recuperarlo, e vederlo!




Con un abbonamento Amazon Prime, se è disponibile, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')