venerdì 1 febbraio 2019

Vite Sospese - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Vite Sospese è un film che mi commuove a ogni occasione che mi capita di vederlo. E' un film di spionaggio ambientato durante la seconda guerra mondiale. E' un film romantico. E' un film che parla di antisemitismo. Gli ingredienti sono davvero molti, e il mix è efficace e toccante.

Lei è Linda. Ebrea che vive in america. Fa la segretaria per un avvocato. Allo scoppio della seconda guerra mondiale la donna vorrebbe recarsi a Berlino per aiutare i propri parenti dalle persecuzioni, ma ovviamente le è impossibile andarci. Ciò che non sa è che il suo datore di lavoro è in realtà una spia dei servizi segreti americani, e... be', lo viene a sapere quando un agente operativo in Germania viene ucciso, e visto che c'è bisogno di un volto insospettabile, che parli bene il tedesco, ecco che per Linda si presenta l'occasione di tornare in madrepatria.
In Germania, la donna si trova coinvolta nel difficile compito di trasmettere informazioni agli americani, e allo stesso tempo di cercare i propri parenti, e tentare di salvarli. Alla fine si metterà nei guai... Ma a sorpresa, non sarà lasciata sola e...

Non vorrete che vi sveli tutto quanto, vero? Sappiate che nel ruolo di Linda c'è una bravissima Melanie Griffith, e nei panni del glaciale avvocato c'è il sempre ottimo Micheal Douglas. Il film si propone con una regia efficace, che non stupisce ma che sa narrare le vicende in modo da coinvolgere chi guarda. La fotografia è più che degna. La trama è intrigante... Io, di difetti, non ne ho mai trovati... Ma c'è chi ne ha trovati tanti, visto che nel lontano 1992 vinse parecchi premi al Razzie Awards. Si salva solo la Griffith, che al premio Golden Camera dello stesso anno vinse il premio per miglior attrice non protagonista.




Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')