venerdì 23 novembre 2018

Resident Evil, Apocalypse - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Parecchio, ma davvero parecchio, tempo fa scrissi su queste pagine che il primo film della saga di Resident Evil era l'unico da salvare. In effetti ero stato piuttosto severo con questo giudizio, visto che - in verità - nell'elenco dei salvabili ce ne sono altri due di sicuro. 

Oggi parliamo di Resident Evil Apocalypse, il secondo capitolo della saga. Siamo a Raccoon City, qualche settimana prima che Alice si risvegli in uno ospedale completamente vuoto (n.d.r. E' il finale del primo film). E' una placida e tranquilla giornata estiva, e mentre i cittadini trascorrono il loro tempo all'aria aperta, quelli della Umbrella si trovano all'ingresso dell'Alveare per entrare, ripulire, e riprendere gli studi che venivano svolti all'interno di questo segretissimo centro ricerche. Però... Quando aprono la porta c'è una brutta sorpresa. L'Alveare è ancora infestato da infetti del virus T. Questi non vedono l'ora di uscire e scatenare l'inferno. Aggrediscono la squadra d'esplorazione, e arrivano in superficie. Ci vuole davvero poco affinché il virus dilaghi, e la Umbrella si trova costretta a isolare la città per cercare di confinare l'epidemia.
Ovviamente, prima di chiudere tutte gli accessi alla città, recuperano in fretta e furia tutti gli scienziati al loro servizio che abitano in città... Ma accade un incidente, e Angela Ashford, figlia del professore che aveva creato il virus (n.d.r. Non per scopi bellici... Ma la Umbrella non si fa certo remore a sfruttare il genio altrui), non viene estratta dalla città per via di un banale incidente.
Passano i giorni, e mentre Ashford diventa sempre più irrequieto, Alice si sveglia in una città piena di infetti. Qui si unirà a un manipolo di sopravvissuti nella speranza di uscire dai confini cittadini, e quando Ashford gli proporrà una via di fuga in cambio della salvezza della piccola Angela, loro accettano.
Solo che la Umbrella ha altri piani... Viene risvegliato Nemesis, una macchina da guerra progettata attorno alle mutazioni che il Virus T ha causato su Matt... Voi vi ricordate chi è Matt, vero?
A ogni modo, il gran finale: Alice vs Nemesis.

Il film è interessante e mantiene le linee guida della precedente pellicola. I personaggi sono ben costruiti, c'è tanta azione, e - mai - si cita la parola Zombie durante tutto il film, esattamente come accadeva anche nel primo Resident Evil.
C'è movimento, diverte, e ci sono colpi di scena interessanti. Devo dire che dopo tanto tempo, si guarda ancora molto volentieri.
E poi ci sono delle chicche interessanti, come il fatto che il regista stesso faccia una breve comparsata nei panni di un cecchino della Umbrella, e che il film sia stato girato in pieno inverno, e di notte, nonostante abbia una ambientazione prettamente estiva (n.d.r. Poveri attori... Devono aver patito un bel freddo!).

Io mi sono divertito nel guardarlo dopo tanti anni, per cui ve lo consiglio.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')