venerdì 17 agosto 2018

Pretty Woman - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Non so voi, ma non mi stanco mai di guardare Pretty Woman. Questa pellicola è la classica pellicola romantica che non scade mai, dove si dosa con saggezza la parte romance con la parte dotata di humor, e che funziona egregiamente in ogni scena, grazie a un cast che sa il fatto suo, capace di una espressività davvero perfetta, e da una scrittura brillante e mai stucchevole.

La vicenda è quella di Edward Lewis. Lui è un affarista senza scrupoli, uno che guadagna sullo smantellamento di società in difficoltà economica. Edward è a Hollywood per affari, e per avere le indicazioni per raggiungere una strada di Beverly Hills, accetta di far salire in auto una prostituta che conosce la zona. Quest'ultima è Vivian. Edward rimane colpito da Vivian, per ciò decide di ingaggiarla per una settimana intera, non solo per il sesso, ma anche per la compagnia. Vivian non si capacita... Da prostituta di strada diventa improvvisamente una Escort d'alto borgo... Ma è ovvio che qualcosa deve cambiare in lei per poter 'essere presentabile' in società. E' Barney Thompson, il direttore dell'albergo in cui vive Edward, ad occuparsi dell'educazione di Vivian. Tutto sembra filare liscio, anche se il legame tra Edward e Vivian sembra diventare sempre più 'serio', e...

Be', la storia la conoscete bene, immagino. E' una bella storia d'amore, una favola quasi perfetta, moderna, divertente, emozionante, e anche commuovente. Ci sono tutti gli ingredienti, anche gli eventuali ostacoli, e il momento drammatico che poi è il punto di svolta degli eventi. Bravi tutti, come ho già detto, partendo da Gere, e ovviamente dalla Roberts, ma il personaggio principe è ovviamente Héctor Elizondo, che veste i panni di Thompson, ed è sicuramente il personaggio più carismatico di tutta la vicenda.

Che si può dire di più sulla pellicola? Che siamo stati fortunati, perché lo script originale doveva essere drammatico, con finale tragico... Tutto per colpa della dipendenza di Vivian dalla droga. Fortuna ha voluto che il produttore esecutivo del film si sia ribellato a questa scelta perché andava a rovinare la simpatia di Vivian, e così le parti brutte sono state riversate sull'amica di Vivian, e la commedia ha fatto il botto, tanto da lanciare la Roberts, a quei tempi un'attrice sconosciuta, nell'olimpo di Hollywood. 



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')