sabato 11 agosto 2018

Borg vs McEnroe - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Da giovane ero appassionato di Tennis. Non che fossi un grande giocatore, tutt'altro, e sul campo mi devo essere battuto al massimo un paio di volte, forse tre, visto quanto costava. Però amavo guardare le grandi sfide tennistiche in televisione. Era un'altra epoca... Poca pubblicità, trasmissioni in chiaro, tanto tempo libero... 
Uno dei miei grandi idoli era ovviamente McEnroe. Avevo persino la sua racchetta, o per lo meno una di quelle sponsorizzate da lui. Così, quando poco tempo fa è uscito al cinema un film che raccontava del grande match tra Borg e McEnroe... Be', come potevo perderlo? E ovviamente il film è diventato un membro ufficiale della mia collezione, non appena è divenuto disponibile.

Per cui oggi parliamo di Borg vs McEnroe. Il primo era un tennista calcolatore, preciso, che non sbagliava mai, e con un temperamento freddo quanto la regione da cui proveniva. Il secondo era una testa calda, pieno di talento, ma preda delle emozioni, e per di più giovane e inesperto.
Il film ci racconta i due uomini, i due sportivi, molto più di quanto ci racconti il match. Ed è bello così perché oggi ci si dimentica sempre più del lato umano degli sportivi. Si giudica il gesto atletico, e con l'alta definizione si è giudici di ogni dettaglio, lasciando così poco spazio ai personaggi, a ciò che si nasconde dietro ai due atleti che si affrontano sul campo.
Qui si fa approfondimento. Si approfitta del grande match che si svolse a Wimbledon nel 1980, e che tutti ricordano perché fu qualcosa di speciale. Fu un match fisico, psicologico, uno scontro tra titani dove il rampollo vuole spodestare il re.
Ci riuscirà? Non sta a me svelare la conclusione di questa pellicola, del resto è storia, e vi basta gogglare per trovare le risposte che cercate. Il film è invece potente per via delle interpretazioni, per via dei personaggi, per via di una regia che a tratti ricorda il documentario, a tratti ricorda un cinegiornale, a tratti invece ci proietta all'interno della vita dei due campioni.
Ci sono i piccoli dettagli, i cammei, i momenti speciali di una vicenda che non verrà mai dimenticata. E un gran bel film. Bravissimi gli attori, che dopo qualche minuto di film sembrano fondersi e diventare i due protagonisti reali, ottima la fotografia, e la sceneggiatura.

Bello! Bello! Bello!


Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')