giovedì 10 maggio 2018

Nick mano fredda - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Nick Jackson non è un delinquente, è solo una persona dallo spirito ribelle, che non sopporta l'ordine costituito, e soprattutto, non sopporta ogni tipo di costrizione, tanto da reagire istintivamente, e non sempre in modo consono. E' una sorta di irriducibile, non si piega davanti a nessuno. E' per questo che viene condannato a due anni di prigione, ai lavori forzati.
E non appena è all'interno del carcere, ecco che si scontra con un detenuto che fa il bello e il cattivo tempo all'interno di quelle mura... E alla fine poco conta quale sia il risultato di questa scazzottata. Nick Mano fredda non solo conquista il 'boss' dei detenuti, ma si guadagna anche l'appellativo di Nick Mano Fredda, e la stima - ovviamente - di chi l'ha affrontato e non piegato.
Ma se il rapporto con gli altri carcerati diventa di rispetto, se non addirittura di venerazione, Nick trova subito un nuovo ostacolo. Non accettando di piegarsi davanti a nessuno, i suoi problemi con i guardiani del carcere non possono che lievitare di istante in istante, fino a che non tenta di fuggire.

Amo questo film. Ha tanti anni sulle spalle e si vede, però è comunque un film affascinante. Newman è perfetto nei panni di Nick. Il belloccio indomito che si scontra con il duro del campo di prigionia (n.d.r. George Kennedy, qui maggiori info su Wikipedia). Due premi Oscar (n.d.r. Kennedy lo riceverà proprio per il ruolo impersonato in questo film) che danno il meglio di sé in una storia che racconta di primedonne, di spiriti che non si piegano, di anime che non vogliono farsi soffocare dalla quotidianità e dalla mediocrità.

Ci sono tanti modi per emergere, è vero, e senza bisogno di violare la legge, o le regole costituite per il quieto vivere, ma non sempre le persone hanno la possibilità di esprimersi come vorrebbero, sia perché nascono in un contesto che non gli permette di esprimersi, sia perché a volte la società è davvero un muro di gomma, crudele, e indifferente. Nick Mano Fredda lotta contro il sistema, o meglio lotta per avere lo spazio che merita. E' un incompreso, e scalcia impotente di fronte a una macchina abituata a schiacciare tutto ciò che ha davanti.

Be', probabilmente è per questo motivo che questo film mi piace tanto... E poi è davvero ben fatto, e tiene bene il tempo che porta sulle sue spalle. Ve lo consiglio.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')