sabato 10 marzo 2018

Un Poliziotto alle Elementari - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Arnold Schwarzenegger è sempre stato un attore capace di prendersi in giro. Il suo ruolo da super uomo, da Conan a Commando, passando per Terminator, fino alle sue pellicole più recenti, non l'ha mai precluso dal tentare percorsi alternativi, sfruttando la sua mole, la sua espressività fuori dal comune, così da proporsi in commedie sorprendenti capaci di strappare sempre un bel sorriso a chi le guarda.

Un Poliziotto alle Elementari è uno di questi film. Qui veste i panni di John Kimble, un poliziotto sulle tracce di un narcotrafficante, Cullen Crisp, davvero difficile da acchiappare. L'unico punto debole di Crisp è la sua famiglia, visto che moglie e figlio sono fuggiti da lui e si sono resi introvabili. Per questo motivo John Kimble e una sua collega decidono di recarsi ad Astoria per tenere sotto controllo la famiglia di Crisp, e attendere che lui si faccia vivo per catturarlo. Destino vuole che non appena arrivati ad Astoria, la collega che avrebbe dovuto infiltrarsi nella scuola come insegnante si sente male... Per ciò tocca a John questo compito nonostante egli sia completamente impreparato a gestire il gruppo di bambini indisciplinati che gli viene affidato.

Il film è un perfetto equilibrio tra poliziesco, commedia romantica, e commedia divertente. Il rapporto tra John e la madre di Crisp è dolce. Il rapporto tra John e i bambini provoca grasse risate. La caccia a Cullen Crisp regala invece quel pizzico di tensione necessaria a un poliziesco fatto come si deve.
Ovvio che non è un capolavoro, ma è un film piacevole che, in certe serate, si guarda sempre volentieri. Se poi, guardandolo, lo vedete un po' datato, allora vi consiglio quest'altra pellicola. Buona visione.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')