venerdì 9 febbraio 2018

The Game - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Adoro The Game. Peccato che sia una di quelle pellicole che, una volta viste per la prima volta, si perde la sorpresa e le visioni successive diventano 'belle a metà'. E' il problema di film come American Beauty o Il Sesto Senso. Però questi film rimangono capolavori nonostante questo piccolo difetto e... be', è per questo che vi parlo di The Game (n.d.r. E forse non è neppure la prima volta che ve ne parlo!).

Chi è Nicholas Van Orton? Uno stra-ricco di San Francisco, solitario, dedito al denaro, divorziato, quasi incapace di avere rapporti sociali e... Ossessionato dal suicidio del padre, a cui ha assistito da piccolo, e che non ha mai dimenticato. Nicholas Van Orton sta per compiere la stessa età del padre quando decise di buttarsi dal tetto della propria villa, durante il compleanno del piccolo Nicholas. E' un giorno strano, che l'uomo vorrebbe esorcizzare senza fare feste, vivendo come tutti quanti gli altri giorni della sua vita... Ma accade qualcosa. Il fratello Conrad gli regala una tessera di un centro ricreativo, e lui, pur mal volentieri, decide di iscriversi. Dopo una serie di test, sia psicologici, sia fisici, la sua iscrizione viene respinta e Van Orton archivia la cosa come una seccatura di poco conto. Ma da quel momento cominciano ad accadergli cose strane, viene coinvolto in una sorta di complotto, e l'escalation di colpi di scena peggiora mano a mano che il tempo passa... Fino a ritrovarsi, vivo, inchiodato dentro una bara in attesa di essere seppellito in un cimitero messicano.
Non vi svelerò il finale, ovviamente, ma il film è coinvolgente, ricco di tensione, recitato a meraviglia, e con ambientazioni incredibili. La storia è davvero intensa e appassiona, diverte, inchioda allo schermo.

Ve lo consiglio assolutamente.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')