giovedì 22 febbraio 2018

Nirvana - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Continuo a scavare nel passato della mia collezione di film e scovo Nirvana. Fantascienza all'italiana, regia di un giovane Salvatores, e un'idea interessante, davvero molto interessante.

E' il 2005 (ovviamente, per l'epoca in cui fu fatto il film, era un 'futuro prossimo'), mancano tre giorni a Natale. Jimi è un creatore di videogiochi, lavora per la Okosama Starr, la quale sta promuovendo a tutto spiano la sua nuova creatura: un videogame chiamato Nirvana. Il problema è che dopo essere stato lasciato dalla sua compagna - Lisa - Jimi è un po' più trascurato del solito, e un virus informatico finisce per infettare il videogame a cui sta lavorando, e a causa di ciò, per un motivo tutt'altro che facile da comprendere, il personaggio principale del videogame - Solo - acquisisce una coscienza, comprende di vivere in un mondo virtuale e finito, e chiede al suo creatore di liberarlo... Jimi accetta, anche se sa che quanto sta per fare lo metterà nei guai con la Okosama Starr.

Un bel mix tra Tron, Johnny Mnemonic, Matrix, Il tredicesimo piano... C'è profumo di Philip K. Dick in questa trama, ma solo come fonte di ispirazione, perché poi il contesto è differente e si sviluppa in modo piuttosto originale. Senza contare che alcuni dei film che ho citato sono più recenti di Nirvana (anche se di un paio d'anni appena). La regia, la ricostruzione scenica, e anche la CGI sono all'altezza della situazione. Abatantuono è perfetto nel ruolo di Solo; abbastanza valido è anche Christopher Lambert nei panni di Jimi; e divertente è l'interpretazione di Bisio nei panni di Corvo Rosso.
Il film funziona e diverte. E' una commedia, per certi versi, ma è anche un film di fantascienza puro, con tutti i crismi richiesti dal genere, e che funziona piuttosto bene.

Nonostante l'età, regge ancora bene il passo. Lo consiglio.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')