sabato 17 febbraio 2018

Harry ti presento Sally - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Torno a parlare di Harry ti Presento Sally perché l'altra sera, riordinando i files sul mio Mac, mi sono imbattuto nella sceneggiatura del film. Ricordo di aver scaricato in un periodo in cui volevo cominciare a studiare le tecniche di scrittura per le scenografie. Era un periodo in cui aiutavo una amica a preparare uno spettacolo teatrale basato su un suo racconto e... be', cercai in rete, e per caso mi imbattei proprio in Harry ti Presento Sally.

Non potevo evitare di prendere quel file... Penso che questa commedia sia una delle più brillanti che io abbia mai visto, e ancora oggi - quando la guardo - mi diverto come la prima volta. Ovviamente il successo di questo film è dovuto moltissimo ai suoi interpreti, a una raggiante Meg Ryan, e a un Billy Christal al top delle sue capacità, ma anche tutto il contorno è disegnato con una delicatezza, una magia, che davvero è molto difficile trovare delle sbavature.

Siamo nel lontano 1977. Harry e Sally si conoscono grazie a una amica comune. Loro non hanno molto in comune ma entrambi vogliono trasferirsi a New York. Sono giovani, squattrinati, per cui decidono di fare il viaggio assieme, in auto, dividendo tutte le spese. Sono 18 ore di viaggio, e tra i due - nonostante le notevoli differenze - nasce una certa simpatia. C'è una certa attrazione tra loro ma Sally non vuole fare un torto all'amica - fidanzata con Harry - per cui non accade nulla in quel frangente. Arrivati a New York, Harry e Sally si salutano pensando che probabilmente non si sarebbero più incontrati... E invece...

Sono convinto che non sia necessario andare oltre a questo punto nel descrivervi la trama. Il tema ricorrente è ovviamente l'amicizia tra uomo e donna. Secondo voi è possibile? Il dilemma rende Harry e Sally molto vicini tra loro. Le loro vite si intrecciano di continuo, e ci scoppia anche una relazione, poi una crisi, poi una relazione, poi una crisi... Harry e Sally sono davvero due personaggi costruiti alla perfezione.

Ve lo consiglio assolutamente.



Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')