domenica 7 gennaio 2018

Un giorno di ordinaria follia - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Ecco... Domani si torna a lavorare, e questo film mi sembra adatto... Oddio, solo per certi versi, eh? Perché ne Un giorno di Ordinaria Follia non è che si parli dello stress da lavoro, ma di un qualcosa di molto più complesso... 

Bill è uno come noi. Siamo a Los Angeles, è estate, anno 1992. E' un marine pluridecorato, tecnico di una importante azienda che produce missili balistici per la difesa. Fa caldo, molto caldo. Bill è bloccato nel traffico. E' una giornataccia. Ha perso il lavoro, perché il suo reparto si occupa di strumenti obsoleti. E' il compleanno della sua bambina, ma la moglie Elizabeth - è divorziato - non vuole fargliela vedere. E' davvero una giornataccia. E qualcosa scatta improvvisamente. Bill abbandona l'auto nel traffico, porta con sé solo la ventiquattrore, e si avvia a piedi. E' sua intenzione fare una comparsata a casa della ex moglie, per fare un regalo alla bimba, per vederla.
Nel frattempo Martin - un poliziotto - sta per trascorrere il suo ultimo giorno di lavoro, ma arriva in ritardo perché Bill ha abbandonato la sua auto in mezzo alla strada.
Durante la sua passeggiata verso il centro di Los Angeles a Bill capita di tutto. Viene aggredito da dei teppisti, da cui si difende e a cui preleva una mazza da baseball. Ha una lite con il commesso coreano di un minimarket per via dei prezzi scandalosi, per via della incapacità del commesso di parlare in inglese, per via di tutto ciò che gli è capitato. Incontra nuovamente la gang, e di nuovo si scontra con loro, portando via una sacca piena di armi... E l'escalation continua. Lui, in crisi, vede tutto storto, e la pazienza è perduta, l'autocontrollo è perduto... E finisce per sparare in un fast food dove non viene più servita la colazione. Così finisce per attirare l'attenzione della polizia, ed è proprio Martin a doversi occupare del caso...

Che dire su questo film? Perfetto da molti punti di vista. Ogni tanto mi sembra di calzare persino i panni di Bill...



Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')