sabato 20 gennaio 2018

Fleabag - #SerieTV #Recensione

Glauco Silvestri
Mi era stata consigliata... Ma lo sapete che ancora ora non so se Fleabag mi sia piaciuto o meno? Son già diversi giorni che ci penso, e ripenso, e ripenso ancora e ancora, eppure ho ancora qualche dubbio al riguardo.

E' una commedia britannica, ricca di humor nero, riferimenti sessuali espliciti, eccetera eccetera. Il personaggio principale è una donna adulta che gestisce una caffetteria a Londra. La sua attività è in crisi profonda. La sua socia si è involontariamente suicidata nella speranza di far soffrire il suo moroso. La sorella è frustrata per la propria vita coniugale e per aver dovuto rinunciare a tutti i propri sogni per poter vivere con il marito e un figliastro non del tutto a posto con la testa. Il padre si è rifatto una vita dopo la morte della madre, mettendosi con la migliore amica della madre, nonché madrina delle due figlie, che poi pare essere una egoista egocentrica, artista, dominatrice e chi più ne ha, più ne metta.
Il rapporto di questi personaggi è strano. La narrazione è frammezzata da freddure, momenti tragicomici, e... boh! 

Ho riso qualche volta, non molto spesso in verità, e sin dalla prima puntata mi son sentito legato con questa serie, episodio dopo episodio, per capire dove volesse andare a parare. Alla fine però sono rimasto nel limbo... E ancora devo capire se merita o meno la visione.


Con un abbonamento Amazon Prime, potete guardarlo via web con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')