sabato 30 dicembre 2017

Million Dollar Baby - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Continuano le mie serate 'Clint Eastwood', questa volta con un film toccante, carico di pathos, di energia, e mai banale, con un cast eccezionale e una regia davvero perfetta. Ovviamente parlo di Million Dollar Baby, film che immagino tutti voi conoscano già molto bene.

La voce narrante è quella di Scrap, che racconta alla figlia di Frankie Dunn chi era veramente suo padre. Frankie e sua figlia non si parlano da 'sempre'. Non ci è dato sapere cosa sia accaduto tra i due, e nemmeno si vede mai la figlia in questo film. Tutto ruota su Frankie, ex pugile professionista, ora allenatore e manager, nonché gestore di una palestra malmessa nella periferia di Los Angeles.
Frankie è un uomo abituato alle delusioni, ed è quando un manager senza scrupoli gli soffia il suo miglior combattente che prende in simpatia Maggie, una donna di trent'anni che vuole combattere sul ring. La allena, la fa combattere nelle categorie minori, la protegge, e allo stesso tempo instaura con lei un rapporto che pare essere quello di un padre verso la figlia. I due diventano praticamente una famigli: Lui solo, incartapecorito, con l'anima spezzata da un passato pieno di errori, vede in Maggie la possibilità di ritrovare la luce; lei, sola, con una famiglia che la sfrutta e la deride, trova nell'allenatore il padre che forse non aveva mai avuto.
E così lei diventa una campionessa, e quando giunge il momento di lottare per il titolo... Il disastro!

Film toccante, che però sa emozionare grazie al tema trattato, quello della box, che viene visto in tutte le sue sfaccettature. Abbiamo la storia di due pugili a fine carriera che vivono con quel poco che gli è rimasto. Abbiamo i giovani arrembanti che non vedono l'ora di salire sul ring. Abbiamo persino un ragazzo 'semplice' che sogna di diventare boxeur ma che... Non lo diventerà mai. Bravo Clint, impegnato sia nella regia sia nell'interpretazione di Frankie. Ottimo - come sempre - Morgan Freeman nella figura di Scrap. Perfetta Hilary Swann... Forse il suo personaggio meglio riuscito.

Io adoro questo film, e voi?

Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')