sabato 23 dicembre 2017

La La Land - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
I musical mi hanno sempre toccato l'anima, non so per quale motivo, ma a parte alcune rare occasioni, sono sempre stato soddisfatto dalle pellicole cantate che riuscivo ad andare a vedere. La La Land è una di queste, e anche se probabilmente non è proprio la più bella di tutte, ci andiamo vicini.

Siamo a Los Angeles. Mia è una aspirante attrice, e come tante aspiranti attrici, lavora in un locale come cameriera e serve cappuccini alle star di Hollywood che passano da lei ogni giorno. Di provini ne ha fatti tanti, mai uno che sia giunto a una lieta conclusione, e ormai sembra che il suo destino sia dietro al bancone di un bar piuttosto che davanti a una telecamera. Altro personaggio chiave della pellicola è Sebastian, musicista Jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar.
La trama è abbastanza oliata e sa di già visto: I due cominciano a incontrarsi casualmente, poi si fanno travolgere dalla passione, cominciano ad aiutarsi reciprocamente, e... Quando arrivano i primi successi ecco che l'amore diventa un ostacolo per la carriera di entrambi.

Ciò che funziona è la musica, il ballo, i richiami ad altri famosi musical (n.d.r. Che non svelo per non rovinare la sorpresa), una regia senza sbavature, delle interpretazioni che non hanno mai un calo di tono o delle indecisioni... In pratica è un prodotto davvero ben confezionato, capace sia di conquistare chi i musical li mangia a colazione la mattina, sia lo spettatore occasionale.

Lo consiglio.




Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')