domenica 3 dicembre 2017

I love dick - #SerieTV #Recensione

Glauco Silvestri
La prima volta che ho incrociato I love Dick è stato sfogliando il libro, in una libreria. Ero incuriosito dal gioco di parole che ruotava attorno al nome del personaggio - Dick - che ben si prestava con l'esuberanza sessuale che invece era sottolineata da tutti coloro che gli ronzavano attorno.
Curiosità che non mi spinse a comprare il libro...
Curiosità che invece mi spinse a guardare la serie TV su Amazon Prime (qui). Una serie intrigante, girata in modo curioso con una regia che gioca molto sul dualismo, su arte, sesso, emancipazione, e allo stesso tempo scava profondamente nell'io interiore dei personaggi, uno più caratteristico dell'altro, con al centro di gravità Dick - artista, critico d'arte, uscito dalle scene da ormai un decennio per fuggire dal 'rumore' e ritrovare un equilibrio interiore. Sylvère sta scrivendo un saggio sull'epoca nazista, ed essendosi impantanato ha bisogno di consultarsi con il suo amico di vecchia data... Sì, proprio  Dick! Porta con sé la moglie Chris, molto più giovane di lui, e aspirante regista. Ovviamente lei spera che Dick gli dia qualche dritta per trovare la propria strada come regista, ma quest'ultimo non è molto entusiasta dei suoi lavori... Il rifiuto di Dick è però la fiamma che produce una sorta di accensione passionale nel cuore della donna, che comincia a scrivere delle lettere a Dick, a fare l'amore col marito immaginando di essere con Dick, e via dicendo. Questa strana passione finisce per accendere la curiosità dell'intera comunità di Marfa - Texas - ove Dick ha aperto un proprio atelier, ove accoglie molti giovani artisti, e dove spera di ritrovare lo spirito che lo spinga a produrre qualche nuova opera (n.d.r. Sono 10 anni che non fa più nulla). E quando le lettere diventano di dominio pubblico...

La trama si discosta parecchio da quella del libro, ma allo stesso tempo ne mantiene le linee guida e i punti salienti. Nella narrazione si scopre un matrimonio in crisi, un artista in crisi d'identità, una critica d'arte che è oppressa dalle personalità che la circondano, e un gruppo di giovani artisti che non riescono a trovare una propria identità perché ossessionati dall'altisonanza del loro mentore. Le lettere d'amore di Chris finiscono per mescolare le carte al punto che ogni personaggio, ogni tessera di questo complesso puzzle, trova una giusta posizione nel quadro generale. Nessuno finirà per vivere felice e contento - questo lo posso premettere senza rovinare il gusto della visione - ma tutti troveranno uno stimolo a proseguire il proprio percorso e uscire dall'impasse.

Una bella serie, prodotta in modo maniacale, davvero ben congegnata e con una narrazione che sta sempre in piedi. Per una volta non è il finale che si attende, se mai c'è un finale, bensì sono i personaggi ad attirare l'attenzione. E' la curiosità sulle vite di ognuno di loro, aperte fino al più intimo recesso, che tiene incollati allo schermo. E così Dick diventa solo il capro espiatorio, la scusa per mandare avanti la narrazione, e tutti diventiamo dei voyeur nelle vite altrui, curiosi e affamati di dettagli, di emozioni, di fisicità, di vita cruda.

Serie TV molto ben fatta. La consiglio.



Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui, oppure direttamente su una Fire Tv Stick.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')