domenica 17 dicembre 2017

Atomica Bionda - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Volevo andare a vederlo al cinema, Atomica Bionda, ma poi le cose sono andate diversamente, e ho dovuto attendere la sua versione home video per potermelo guardare... E la mia prima impressione è stata di pura delusione. Già! Mi aspettavo qualcosa di differente della solita storia di spionaggio a cavallo della fine della guerra fredda.

Il film ci racconta, in modo romanzato, un qualcosa che accadde veramente poco prima del crollo del Muro di Berlino. Una lista di tutti gli agenti infiltrati girava indisturbata al di là della cortina di ferro e doveva essere assolutamente recuperata per evitare la strage, e soprattutto, che i doppiogiochisti venissero rivelati alle rispettive agenzie. E' evidente che la lista interessa ai governi, ma anche agli agenti stessi, che siano fedeli alla propria causa o meno, perché li coinvolge in prima persona.
L'agente incaricato a recuperare la lista è ovviamente Lorraine Broughton, MI6, una bionda mozzafiato che non ispira per nulla tenerezza, bensì spietatezza. La sua missione finisce però nel peggior modo possibile, per ciò viene messa sotto torchio dai suoi superiori, che la sospettano di doppio-gioco.

La vicenda non è nuova, la regia è piuttosto convenzionale, di quelle dove il personaggio principale viene interrogato e così si salta tra scene dell'interrogatorio e flashback di ciò che il personaggio racconta. Meritevole la colonna sonora, a dir poco roboante, che però fa fare un bel tuffo nel passato con brani che hanno accompagnato la mia giovinezza. Per il resto è tutto pressoché scontato e prevedibile, ma ciò non riduce la godibilità della pellicola se si amano i film d'azione, le scazzottate realistiche, e i finali imprevisti. Non mancano scene di tensione, e di passione... Diciamo che gli ingredienti ci sono tutti, ma l'insieme produce una buona pellicola di intrattenimento e niente di più.
Brava e bella Charlize Theron, ma questo lo sappiamo tutti... E' una attrice che difficilmente delude, anche quando deve impersonare ruoli complicati.



Volendo - forse è già disponibile, bisogna controllare - se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')