giovedì 16 novembre 2017

August Macke - #Libri #Recensione

Glauco Silvestri
La biografia di August Macke è capitata tra le mie mani mentre curiosavo tra i libri in offerta al Libraccio. Si tratta di una pubblicazione molto vecchia, che sono riuscito a portare a casa con poco più di un euro, che da molto stavo cercando. Be', forse non la stavo proprio cercando, però Macke era uno di quegli autori che avevo visto di sfuggita negli anni scorsi a qualche collettiva, e mi aveva incuriosito parecchio. Per ciò, quando ho trovato il libro, l'ho subito preso senza pensarci troppo.

August Macke
Ma chi è August Macke? Si tratta di un pittore tedesco nato alla fine del 1800. In quel periodo l'arte tedesca era rimasta legata al gusto classico e/o neoclassico, e gli artisti che volevano sperimentare qualcosa di nuovo erano visti in cattiva luce dal mondo accademico. Macke ebbe la capacità di rompere questa barriera grazie alla sua curiosità, e allo stesso tempo alla sua voglia di - perdonatemi l'espressione - fare le cose come pareva a lui.
Cresciuto con una istruzione classica che gli andava stretta, si illuminò letteralmente quando ebbe l'occasione di ammirare cosa stava accadendo nel resto d'Europa. 
landschaft mit kirche und weg
In quegl'anni era esploso l'impressionismo, e i quadri di Monet furono per Macke una vera rivelazione. La pittura dell'autore tedesco, fortemente sostenuta da un mecenate facoltoso, nonché zio di Elizabeth, ragazza che diventerà la moglie del pittore, riesce a fondere la razionalità dell'arte teutonica con la fusione di colori che invece imperversa nel resto d'Europa. L'impressionismo, ma anche il cubismo, il futurismo, vanno a influenzare a tal punto il pittore che riuscirà, anche grazie ad altri artisti suoi amici (n.d.r. Tra cui Kandinsky, Klee, Molliet, e il tedesco Marc), a risvegliare il torpore artistico della Germania.

Frau mit Sonnenschirm vor Hutladen
Macke rimane comunque il principale esponente di questa nuova corrente perché ha una visione tutta sua di queste nuove correnti artistiche. Non si lascerà trascinare dall'astrattismo puro, per quanto lo vada a sperimentare in alcuni suoi dipinti, perché la realtà rimane sempre un fattore essenziale nelle sue rappresentazioni. E così le nuove correnti verranno asservite a rappresentare la vita reale, e non a focalizzare le visioni e l'immaginazione degli artisti. 
L'arte di Macke è una sorta di 'spin-off' di quanto accade in Europa, ma allo stesso partecipe come esponente principale di un periodo davvero luminoso per l'arte, che forse per la prima volta è in grado di proporre lavori che son frutto della spensieratezza, della gioia, della pace e dell'allegria.
Abschied
Un momento davvero solare che non è destinato a durare a lungo. La vita stessa di Macke viene stroncata molto presto, per via della prima guerra mondiale, e della sua chiamata alle armi. Il pittore verrà chiamato nell'esercito nell'agosto del 1914 e morirà al fronte nel settembre dello stesso anno a soli 27 anni d'età.
Prima di morire, Macke, quasi fosse consapevole del proprio destino, produrrà un enorme numero di tele, una più bella dell'altra, ognuna di esse carica di solarità e colore... Tutte tranne una, intitolata Commiato, rimasta incompiuta ma che sembra anticipare la cupezza che l'arte incontrerà in seguito alle due guerre mondiali, e forse anche il sentore di essere prossimo alla fine della propria vita.

Libro molto interessante, e artista davvero potente. Lo consiglio.



Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')