giovedì 5 ottobre 2017

Wonder Woman - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Etimologicamente la parola Amazzone significa 'senza seno', e in molti ritengono che questo termine sia stato da sempre legato alle leggendarie donne guerriere perché - si narra - queste erano solite amputarsi il seno destro per poter usare meglio l'arco, e/o più in generale, di mutilare il proprio corpo per nascondere le fattezze femminili e mettere in evidenza le loro capacità di guerriere.
Ovviamente, chi ha pensato di disegnare Wonder Woman ha preferito dimenticare questo dettaglio, ed è una bella fortuna... Perché Gal Gadot, oltre che brava, è davvero molto bella.
E bisogna ringraziare la DC comics per aver realizzato una pellicola di questo tipo, a cui - sulla carta - davo pochissima fiducia, ma che poi si è rivelata vincente nonostante la regia banale e poco innovativa.
Film che comunque convince, se non altro per l'ironia, perché il film è un evidente preambolo alle future pellicole dedicate alla Justice League, e che - ovviamente - dovranno fare concorrenza alla serie ormai di successo dedicata agli Avengers.

Nel film tutto ha inizio con una foto che Bruce Wayne regala a Diana Prince. Foto che già si era intravista in formato digitale nella pellicola Batman vs Superman. Gli occhi di Diana tornano alla sua giovinezza, quando si addestrava alla guerra assieme alle altre sue compagne amazzoni, e quando un pilota americano entrò nella sua vita togliendola per sempre dal suo paradiso per... Per entrare nel mondo degli umani, e dare la caccia ad Ares. E' il momento in cui Diana scopre la sua vera identità, i suoi poteri, il suo scopo...

E diciamocelo: Fortuna che ci sono gli effetti speciali, l'ironia, una discreta fotografia, e un po' di esplosioni e quant'altro. Altrimenti il film sarebbe stato noiosetto e ricco di 'già visto'. Difatti ciò che temevo non si è rivelato esatto perché nonostante tutto il film funziona e diverte. Per cui non posso che consigliarlo, specie se vi piace il genere, perché di sicuro è una pellicola che non sta proprio proprio in piedi da sola.




Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')