venerdì 6 ottobre 2017

The Tick - #SerieTV #Recensione

Glauco Silvestri
Su Amazon Prime Video c'è una serie televisiva un po' diversa dal solito. Parlo di The Tick, ovvero un supereroe smemorato tutto blu con due antennine ridicole sulla testa che... Ma andiamo per gradi!

Siamo in un mondo alternativo a quello che conosciamo, dove i supereroi sono presenti sin dati tempi dell'esplosione nel Tunguska, quando Superior fece la sua prima apparizione sulla Terra. Da quel momento, eroi buoni ed eroi cattivi hanno cominciato a interessare il nostro pianeta, tanto che spesso noi umani senza super poteri siamo diventati semplici danni collaterali alle loro superavventure. Arthur è uno di questi danni collaterali, o meglio, è il sopravvissuto a un incidente che lo ha segnato per tutta la vita. L'astronave di cinque supereroi, colpita gravemente dalle armi di un super cattivo, precipita proprio sull'auto del padre mentre sta per andare al lavoro. Ovviamente il padre muore. La madre diventa alcolizzata... E lui viene affidato ai nonni - se non mi ricordo male - e curato per una grave depressione, etc etc.
Diventato grande, Arthur fa molta fatica a vivere nella società. E' da un lato incuriosito dal mondo dei super, dall'altro spaventato a morte dal creare legami con altre persone - a parte forse sua sorella - infermiera, che a tempo perso cura anche i delinquenti feriti negli scontri contro i super buoni.
Ecco... Il fatto è che Arthur viene in possesso di una tuta da supereroe, la indossa e, all'improvviso, viene coinvolto in fatti criminali che neppure è in grado di comprendere. Potete pensare ad Arthur come a una sorta di Ralph supermaxieroe, solo che Arthur non vuole fare l'eroe. No, non è proprio interessato a fare l'eroe.
Ed è qui che entra in scena The Tick. Lo conosce la sera stessa in cui viene in possesso della tuta, e da quel momento Tick non si schioda più dalla sua spalla. Per un motivo o per un altro, The Tick ha perso la memoria, ed è anche piuttosto stupido, però è invulnerabile e mosso da un grande senso del dovere e di giustizia. Insomma: Arthur diventa il cervello, The Tick il braccio.
E i villain di questa vicenda sono dello stesso livello... Ma non voglio svelare troppo, perché la prima stagione è già tutta disponibile online, e non ho alcuna intenzione di rovinarvi la sorpresa.

Sappiate solo che - prima di lasciarvi voglio svelare qualche retroscena - The Tick è ispirato a un fumetto degli anni ottanta, che nei primi anni novanta divenne persino una serie televisiva. A mia memoria, da noi non arrivò mai nulla di tutto ciò, ma potrei sbagliare.



Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui.

Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')