lunedì 16 ottobre 2017

Nameless - #Fumetti #Recensione

Glauco Silvestri
Devo dire che Nameless è disturbante, e in pieno 'Stile Morrison' di non facile comprensione. L'avvio è lineare, la storia racconta di un sensitivo - noto come Nameless - che viene reclutato da una società privata per salvare il mondo in una missione disperata. Si tratta di deviare un enorme asteroide (n.d.r. Chiamato Xibalba, ovvero 'luogo della paura' nella mitologia Maya) in rotta di collisione con il pianeta Terra. Ma cosa ci fa un sensitivo in un gruppo paramilitare dotato di tecnologie segretissime? Ebbene, sull'asteroide è presente un marchio già noto nel mondo esoterico, e ciò ha destabilizzato la missione non di poco. 
Com'è possibile che un marchio proveniente della cultura esoterica terrestre sia inciso su un asteroide proveniente dallo spazio profondo?
Nameless è nel gruppo di salvataggio proprio per questo motivo. E la spiegazione giunge molto in fretta. L'asteroide è in realtà una prigione per una entità malvagia, unico sopravvissuto di una guerra avvenuta molto prima che gli umani comparissero nel Sistema Solare, e che aveva portato alla distruzione di un 'quinto pianeta', le cui ceneri sono rappresentate dalla fascia di asteroidi tra Marte e Giove.
Il contatto della missione di salvataggio con questa divinità, con questo mostro, scatenerà un viaggio ai confini dell'orrore, che mischierà la realtà con il paranormale, e la nostra dimensione con altre dimensioni, in un caos totale che non potrà più essere ripristinato... Forse!

Leggere questo fumetto è stato disarmante. La prima parte affascina, la seconda parte confonde. A un certo punto non si è più certi di nulla, e non si capisce più nulla. La missione è in realtà frutto dell'immaginazione di Nameless? Nameless è ciò che crediamo che sia, o è un pluriassassino che ha fatto strage in una seduta spiritica? L'asteroide esiste davvero? Minaccia davvero la Terra? A un certo punto si è in balia delle tavole, disegnate con maestria, ma che smettono di raccontare una vicenda in modo lineare, e diventano una sorta di incubo narrativo.

E alla fine non ci ho capito mica tanto nel finale, e tutto ciò nonostante la versione brossurata, quella che ho acquistato, abbia in aggiunta una ampia postfazione di Morrison in cui vengono chiariti molti legami tra la narrazione e i riferimenti mistici ed esoterici che alimentano questa miniserie. Belle anche le tavole preliminari che, sempre in fondo al volume, vanno ulteriormente ad arricchire questa edizione.


Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')