domenica 14 gennaio 2018

Immagina di Essere in Guerra - #Libri #Recensione

Glauco Silvestri
Tra i regali di Natale, quest'anno, ho trovato un libricino piccolo piccolo dal titolo molto potente: Immagina di Essere in Guerra.

L'autrice è Janne Teller, di cui ho letto recentemente un altro romanzo (n.d.r. Questo). L'idea di fondo è quella di ribaltare le carte in tavola per sensibilizzare coloro che hanno in odio gli immigrati, qualunque sia il motivo, concentrandosi soprattutto sul tema dei rifugiati politici.
Ma come fare a sensibilizzare un popolo che si vede invaso da centinaia di persone ogni giorno, molte di loro senza documenti, molto diversa da noi per cultura e aspetto, eccetera eccetera?
Ebbene l'autrice ha voluto immaginare una Europa spezzata dai dissapori interni, una Europa dove i vari stati hanno cominciato a litigare, fino a giungere alla guerra... Una guerra dove Francia, Austria e Italia si giocano il tutto per tutto per guidare un futuro continente unito. E il lettore diventa parte di un meccanismo diabolico. Il fratello entra nella milizia per fare il suo dovere. Sua mamma è ferita ma non c'è modo di curarla. Il papà ha perso il lavoro... L'unica via di salvezza è quella di migrare verso un luogo dove ci sia la pace, dove si possa ripartire da zero... Ovvero l'Africa.
Avete già capito dove Janne Teller vuole andare a parare, vero? Ribaltando lo scenario attuale i migranti diventiamo noi, gli indesiderati diventiamo noi... E il libro tenta di farci capire, vivere sulla nostra pelle, ciò che stiamo facendo noi a chi è venuto qui in cerca di speranza, di futuro, fuggendo da un paese devastato da violenza, povertà, e ingiustizie.

Progetto davvero notevole, che l'autrice ha voluto realizzare personalizzandolo in modo tale che tocchi i nervi scoperti di ognuno dei popoli europei dove il libro è in vendita. E per noi italiani, ovviamente, non poteva che riaccendere le insofferenze tra noi e i popoli di Francia e Austria. Saggiamente crea una situazione credibile, e se non fosse per l'asetticità della narrazione - che poco aiuta a immergersi nei problemi che l'autrice vuole sottolineare - e per la brevità della lettura, il risultato potrebbe davvero essere esplosivo.

No, non è esplosivo, ahimè, per i motivi che ho già anticipato, ma è riflessivo... E di sicuro questo piccolo libricino fa riflettere, e vi assicuro che non vorrei mai trovarmi in una situazione come quella raccontata dalla Teller.

Vi consiglio di leggerlo, e di abbandonare eventuali assurdi pregiudizi che albergano in voi.



Scopri i miei ebook cliccando QUI




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')