giovedì 7 dicembre 2017

Monteriggioni - #ReportageFotografico

Glauco Silvestri
Ogni tanto bisogna staccare la spina. Ogni tanto c'è bisogno di abbandonare i luoghi usuali dove si vive, per respirare un'aria diversa, per rigenerare la mente, per non essere travolti dalla quotidianità. 
Qualche weekend fa io e la mia morosa abbiamo voluto dedicare un weekend a noi stessi, e siamo fuggiti dall'Emilia per andare in Toscana, per assaporare un territorio tanto simile al nostro, ma al contempo tanto diverso.
Due giorni, quattro località visitate a cavallo tra Firenze, Siena, Arezzo e Grosseto. Piccoli centri storici, tanto verde, aria buona, cibo ottimo... E abbiamo pure avuto fortuna col meteo, che sì ha portato un po' di pioggia e freddo, ma ci ha anche regalato il sole quando ci serviva, e ha disegnato un cielo mai banale, colorato, maculato di batuffoli di vapore, e cosa si può voler di più da una breve vacanza?

Oggi vi parlo di Monteriggioni. Molti di voi conosceranno questo piccolo paesino per via di Assassin Creed 2 (n.d.r. Se non erro), la cui seconda uscita fu ambientata proprio tra le mura di questo paese (qui).

Ingresso al Castello

Si tratta di un paese fortificato che fu costruito a cavallo del 1200 dalla città di Siena per avere una roccaforte difensiva contro le sempre maggiori pressioni da parte di Firenze. Il tracciato delle mura di Monteriggioni è circolare, e segue i contorni della collina su cui fu costruito. Ha sole due porte di accesso: una più piccola rivolta verso la amica Siena; l'altra più grande e fortificata rivolta verso i territori ostili.

La Piazza

Da quest'ultima ci si affaccia direttamente nella piazza principale, ove è presente un pozzo, la chiesa, qualche localino, un paio di musei, e da cui si può accedere a tutte le vie percorribili del paese.

La Chiesa

Monteriggioni fu, ed è tuttora, punto di sosta per i pellegrini che percorrevano la Via Francigena. E' presente un ostello che offre ospitalità ai pellegrini per un prezzo davvero modico, e che propone anche la visita a una piccola mostra dedicata ai pellegrini stessi.

Omaggio al viandante

Girando per le vie strette e caratteristiche del paese non si può evitare di gettare lo sguardo sui piccoli dettagli che compaiono all'improvviso. Sono tante le botteghe di artigiani e di artisti, non mancano i locali dove poter assaggiare le prelibatezze locali, ed è possibile anche sostare qualche minuto in piccoli parchi dove i fiori e gli ulivi dominano tra i cinguettii dei passerotti.

Viti e Legna

Madonnina

Ristorante

E quando si giunge sul lato opposto della città, improvvisamente ci si ricorda che le mura di questo luogo furono ricordate persino da Dante nel suo Inferno, tanto che le sue parole furono incise sul secondo ingresso della cinta muraria.

Dante

E così si finisce per percorrere i pochi metri accessibili della cinta muraria, dalla cui cima si può godere una vista davvero unica.

Torri, Mura, e...

Per visitare il paese, per godersi l'atmosfera di quel luogo magico, sono sufficienti un paio d'ore, magari anche tre, se si ha intenzione di visitare i musei, di sedersi a mangiare qualcosina nella piazza principale, o anche solo per ascoltare un gruppo di giovani che si esercita con i tamburi.

Colori di Toscana

Delle tante foto che ho scattato tra le mura di Monteriggioni, qui potete trovare una piccola selezione che - credo - potrà aiutarvi a immergere lo sguardo ancora di più in questo meraviglioso borgo fortificato. Spero possano piacervi, e invogliarvi a visitare questo luogo davvero meraviglioso.




Scopri i miei ebook cliccando QUI





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. Io ci vado spesso in Toscana, ci sono paesini deliziosi come questo.
    P.S.: io conoscevo Monteriggioni non per "assassin creed" (non sono un videogiocatore) ma solo per la citazione dantesca che hai illustrato :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì! La toscana offre davvero tantissimo :-)

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')